Salute

Alimenti: Danimarca verso tassa su carne rossa, produzione danneggia ambiente

Roma, 28 apr. (AdnKronos Salute) - Il Consiglio etico della Danimarca ha chiesto di introdurre una tassa sulla carne rossa, dopo essere arrivato alla conclusione che "il cambiamento climatico è un problema di natura etica". Secondo quanto riporta il 'Telegraph', il governo danese starebbe valutando la proposta, approvata dal Consiglio con una maggioranza schiacciante, di un 'balzello' iniziale solo sul manzo, da estendere poi a tutte le carni rosse in futuro. L'obiettivo finale è di tassare tutti gli alimenti, a tutti i livelli, a seconda del loro impatto a livello climatico.

In un comunicato stampa, il Consiglio spiega che non è sufficiente "contare sull'etica del singolo consumatore", perché il cambiamento climatico è una grande preoccupazione per la Danimarca e il Paese deve contribuire tutto al problema. Il nostro stile di vita è tutt'altro che sostenibile e se vogliamo arrivare al target stabilito dall'accordo di Parigi per mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto di 2° C, è necessario agire rapidamente e prevedere delle misure anche per il cibo".

Secondo il Consiglio, il bestiame provoca il 10% delle emissioni globali di gas a effetto serra e la produzione di cibo nel suo complesso tra il 19% e il 29%. Uno studio ha dimostrato che un tassa di circa 2 euro al chilo sul prezzo della carne bovina potrebbe ridurre il consumo del 14%.

28 aprile 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us