Salute

Alimenti: Codici, no a carni diverse da suina per produrre prosciutto cotto

Roma, 22 ott. (AdnKronos Salute) - L'associazione dei consumatori Codici critica la bozza di decreto allo studio del Mipaaf che introduce l’uso di carni diverse dalla suina per produrre il cotto. "L’ultima bozza di decreto presentata dal ministero dello Sviluppo Economico sulla produzione del prosciutto cotto lascia basiti: si permette l’uso di carne diversa dalla coscia di maiale, così come attualmente obbligatorio in base alla normativa del 2005", afferma in una nota Codici. Il testo è al vaglio del ministero delle Politiche Agricole e Alimentari che per ora non ha espresso alcun parere contro questa innovazione.

"Se il decreto ministeriale fosse approvato così com’è – afferma Ivano Giacomelli, segretario nazionale Codici - i consumatori troverebbero al supermercato, oltre al prosciutto cotto vero, anche quello fasullo, prodotto con qualsiasi altro tipo di carne. Un vero e proprio inganno per il consumatore a cui Codici si oppone con fermezza – continua Giacomelli - senza dimenticare il problema della tracciabilità. Come noto, infatti, alcuni salumi sono prodotti solo in Italia con determinati disciplinari e rappresentano la tipicità del nostro Paese. In futuro, in base al decreto ora al vaglio potremmo trovare sui banchi della grande distribuzione anche dei salumi prodotti con carni prive di tracciabilità riguardo l’origine e la modalità produzione, discriminando le nostre produzioni sul versante della sicurezza alimentare”.

"A questo proposito l’Assica (la sigla di Confindustria che riunisce i produttori di salumi) sostiene che l'etichettatura fornirà l'informazione adeguata, dichiarando prosciutto cotto (suino) e prosciutto cotto di tacchino (non suino). Ciò - avverte Giacomelli - tuttavia non garantirà trasparenza ai consumatori poiché i salumi sono esclusi dall'indicazione obbligatoria dell'origine della materia prima".

"Inoltre - prosegue Codici - c'è la prospettiva di ammissione di aromi chimici, i quali andrebbero a velocizzare le modalità di essiccamento dei salumi prodotti industrialmente, sbaragliando la concorrenza dei salumi essiccati e aromatizzati in modo naturale con tanto di marchi di qualità Dop, Igp. L'esempio è dato anche dalla volontà di impiegare budello artificiale per il culatello, permettendo all'industria alimentare anche qui di ledere la concorrenza delle realtà produttive italiane che - conclude - invece impiegano risorse per mantenere alta la qualità e il rispetto della tradizione".

22 ottobre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita straordinaria di Rita Levi-Montalcini, l'unica scienziata italiana premiata con il Nobel: dall'infanzia dorata alle leggi razziali, dagli studi in America ai legami con una famiglia molto unita, colta e piena di talenti. E ancora: l'impresa in Antartide di Ernest Shackleton; i referendum che hanno cambiato il corso della Storia; le prime case popolari del quartiere Fuggerei, ad Augusta; il mito, controverso, di Federico Barbarossa.

ABBONATI A 29,90€

Tutto quello che la scienza ha scoperto sui buchi neri: fino a 50 anni fa si dubitava della loro esistenza, ora se ne contano miliardi di miliardi. Inoltre, come funziona la nostra memoria; l'innovativa tecnica per far tornare a camminare le persone paraplegiche; la teconoguerra in Ucraina: quali sono le armi tecnologiche usate.

ABBONATI A 31,90€
Follow us