Salute

Alimenti: cioccolato di alta qualità, nasce Istituto per valorizzarlo

In Italia se ne consumano 3kg a testa

Roma, 25 ago. (AdnKronos Salute) - Il cioccolato conquista nuove fette di mercato grazie all'alta qualità e ha un potenziale di crescita soprattutto nei Paesi emergenti. Nasce da queste premesse l'Istituto internazionale Chocolier (Iic), su iniziativa del Centro studi assaggiatori insieme a Domori e a Guido Gobino, per riconoscere, apprezzare e utilizzare al meglio il cioccolato d'eccellenza. L'Istituto, che ha sede a Brescia, si rivolge a tutti coloro che operano lungo la filiera del cacao (produttori di materie prime, costruttori di attrezzature, produttori di cioccolato, cioccolatieri e pasticceri) e ai consumatori attenti che desiderano imparare a riconoscere, apprezzare e utilizzare al meglio il cioccolato eccellente.

In Italia si consumano ogni anno 3 kg di cioccolato a testa, in Nord Europa più di 9 kg, nei Paesi emergenti asiatici più di 1 kg a testa con un potenziale di crescita di 4 kg nel lungo termine. Un consumo che nell'ultimo decennio si è spostato verso l'alta qualità. Gli elevati standard qualitativi garantiti dalle aziende nazionali del comparto del cioccolato ne fanno un settore di eccellenza con una grande propensione all'export (1,3 miliardi di euro, pari al 25% del mercato totale). La Francia è il primo Paese di destinazione del cioccolato italiano, con il 20% del totale a valore.

L'Iic, nato dall'esperienza del Centro studi assaggiatori (quello dedicato al caffè è stato fondato nel 1993 e con oltre 9 mila iscritti) costituisce l'unico luogo in Italia specializzato nello studio di nuovi metodi di analisi sensoriale del cioccolato. Presidente dell'Iic è Jean-Pierre Willemsen, Ad di Domori (gruppo Illy); vice presidente è Guido Gobino, amministratore unico dell'omonima azienda, e Luigi Odello è Ad del Centro studi assaggiatori, così come dell'Iic. Il programma dell'Istituto, nell'immediato, prevede il seminario e il corso da assaggiatore di primo livello indirizzato a laboratori, pasticcerie e consumatori appassionati.

In Italia i consumi di cioccolato pro capite sono aumentati negli ultimi anni. La produzione italiana di cioccolato e prodotti a base di cacao ha mostrato una crescita (+3,1%) grazie all'export (+6,5%), ma soprattutto alla nascita di numerosi artigiani e aziende che propongono prodotti di alta qualità, a base di cacao fine ed extrafine. Si tratta delle varietà Trinitario e Nacional, che rappresentano meno del 10% del cacao prodotto al mondo e del rarissimo Criollo (solo lo 0,001%).

"Gli elevati standard qualitativi garantiti dalle aziende nazionali del cioccolato ne fanno un settore di eccellenza con una grande propensione all'export che è cresciuto negli ultimi anni del + 33% - afferma Willemsen - Se pensiamo che la Francia, grande produttrice di cioccolateria fine, è il primo Paese di destinazione del cioccolato italiano esportato con il 20% del totale a valore, la potenzialità di sviluppo del cioccolato italiano è altissima".

"Per questo - conclude - abbiamo voluto creare, insieme a Guido Gobino e al Centro studi assaggiatori, l'Istituto internazionale Chocolier per contribuire a diffondere la conoscenza e l'apprezzamento del cioccolato di alta qualità, con l'obiettivo di sviluppare nel tempo il comparto".

25 agosto 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us