Salute

Aids: gli esperti, 7,8 mln morti evitate in 14 anni, ora obiettivo 90-90-90

Delegato Onu, in Europa situazione critica e a tre velocità

Barcellona, 22 ott. (Dall'inviata dell'Adnkronos Salute Margherita Lopes) - Dopo aver trasformato in molte zone del pianeta l'infezione da Hiv in una malattia cronica, gli specialisti fanno il punto della situazione all'European Aids Conference (Eacs 2015) in corso a Barcellona. "Grazie agli antiretrovirali abbiamo evitato 7,8 milioni di morti tra il 2000 e il 2014. Ma non è abbastanza. Se non raggiungeremo l'obiettivo del '90-90-90' l'epidemia tornerà a crescere e potremmo avere 28 mln di casi di Hiv in più", afferma Matthias Egger dell'Università di Berna, sottolineando l'importanza di diagnosticare il 90% dei casi, trattare il 90% dei pazienti con una diagnosi e raggiungere la soppressione della carica virale nel 90% delle persone in cura.

Il target 90-90-90 è un obiettivo fissato da Unaids che, in caso di successo, si tradurrebbe nel 73% di pazienti con una carica virale non più rilevabile. Modelli matematici presentati alla Conferenza mostrano infatti che se l'obiettivo venisse raggiunto nel 2020, si potrebbe porre fine all'epidemia di Aids nel 2030. "Ma l'Europa non ha chiuso con l'Aids e non c'è spazio per abbassare la guardia", avverte Michel Kazatchine, inviato speciale del segretario generale dell'Onu per l'Aids in Europa e Asia Centrale. "In effetti - spiega - ci sono tre Europe: quella dell'Est, quella centrale e quella occidentale, con tre diverse epidemie, differenti risposte e anche livelli di successo".

L'epidemia nell'Europa orientale continua a crescere, a causa della mancata diagnosi soprattutto in tossicodipendenti che usano sostanze iniettabili. Ma epidemie 'autonome' stanno emergendo anche in gruppi come gli uomini eterosessuali e le donne, proprio attraverso i rapporti non protetti, avverte Kazatchine. Nell'area centrale del Vecchio Continente, prosegue l'esperto, nonostante la bassa prevalenza l'incidenza dell'Hiv sta gradualmente crescendo in diversi Paesi.

La situazione migliore è quella dell'Europa occidentale, dove però il livello di nuove infezioni è rimasto stabile nell'ultimo decennio. E quello dei pazienti in terapia non cresce come potrebbe. Kazatchine ha sottolineato l'importanza di un'offerta attiva e mirata dei test, per interrompere la catena di infezioni. "Il self-testing potrebbe essere una soluzione. Raggiungere l'obiettivo del 90-90-90 non segnerebbe la fine dell'Hiv - conclude l'inviato Onu - Ma vorrebbe dire che siamo sulla strada giusta per eliminare l'Aids dall'elenco delle minacce per la salute pubblica".

22 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us