Salute

Aids: Gb, arriva primo test Hiv da fare a casa

Costerà 40 euro con una precisione del 99,7%

Roma, 27 apr. (AdnKronos Salute) - Arriva nel Regno Unito il più preciso test 'casalingo' per l'Hiv mai messo a punto, commercializzato nella speranza di ridurre il numero di casi non diagnosticati in circolazione. Il BioSure Hiv Self Test richiede solo una piccola goccia di sangue per un risultato semplice da leggere, in 15 minuti, con il 99,7% di precisione dopo tre mesi dall'infezione, ed è l'unico prodotto approvato per la vendita nel Regno Unito.

Si pensa che circa 26.000 persone Oltremanica non siano consapevoli di essere sieropositive, rischiando quindi di infettare inconsapevolmente altri. La diagnosi precoce è inoltre la chiave per raggiungere risultati terapeutici migliori. "Sappiamo che se le persone con diagnosi di Hiv iniziano il trattamento precocemente possono evitare gravi complicazioni e condurre una vita lunga e sana. Purtroppo il 24% delle persone che vivono con l'Hiv nel Regno Unito rimane privo di diagnosi, quindi dobbiamo fare molto di più per incoraggiare la gente a fare il test", ha detto Rosemary Gillespie, Chief Executive del Terrence Higgins Trust, che ha condotto una lunga campagna sulla disponibilità di test fai-da-te.

"La principale differenza tra questa e altre opzioni per fare il test è che garantisce la comodità di eseguirlo a casa, e che il risultato viene fornito al di fuori di un contesto clinico, preferito da molte persone", ha aggiunto, evidenziando anche l'importanza di garantendo poi al paziente un "accesso rapido" al supporto in caso di risultato positivo. Il test monouso costa 29,95 sterline, circa 40 euro, mentre eseguirlo all'interno del Servizio sanitario nazionale è gratuito.

27 aprile 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us