Salute

Adolescenti e smartphone: dopo quanto è a rischio la salute?

Qual è il limite da non superare? Nei teenager, più di 4 ore al giorno davanti allo smartphone sono associate a cattive condizioni di salute mentale.

Un adulto trascorre in media davanti al cellulare dalle 3 alle 4 ore al giorno: un'abitudine globale che desta preoccupazione quando si innesca nei più recenti utilizzatori di smartphone, cioè gli adolescenti. Quand'è che il tempo trascorso davanti allo schermo del telefono diventa davvero troppo? Se come parametro di riferimento si prende la salute mentale, allora è meglio non oltrepassare le 4 ore.

Un legame preoccupante. In base a uno studio pubblicato su PLOS ONE, l'utilizzo dello smartphone per più di 4 ore al giorno è associato, nei teenager, a un'incidenza più elevata di problemi di salute mentale e di utilizzo di sostanze. I ricercatori della Hanyang University di Seoul hanno analizzato i dati su oltre 50.000 adolescenti coreani che avevano preso parte, dal 2017 al 2020, a un'indagine online chiamata Korea Youth Risk Behavior Survey. L'archivio includeva informazioni come il numero di ore giornaliere trascorse davanti allo smartphone e altri indicatori sulla salute, che sono state "pesate" per stimare il loro impatto sulla salute mentale e capire meglio quale fosse associato ai cellulari soltanto.

Uso in crescita. Nel 2020, la percentuale di adolescenti che ha usato lo smartphone più di 2 ore al giorno è stata dell'85,7%; salita rispetto al 64,3% del 2017 (ma era il primo anno di pandemia). I teenager che utilizzavano lo smartphone per più di 4 ore al giorno avevano anche un tasso più elevato di stress, pensieri suicidari e abuso di sostanze rispetto ai coetanei che lo usavano per meno di 4 ore. Tuttavia, i ragazzi che usavano il cellulare 1-2 ore al giorno avevano meno disturbi di coloro che non lo usavano affatto. 

Non è la causa (ma attenzione). Gli autori sottolineano che lo studio non ha trovato una relazione di causa-effetto tra uso eccessivo del cellulare e rischi per la salute mentale (potrebbe essere, per esempio, che gli adolescenti più a rischio di disturbi dell'umore e dipendenze siano più propensi a isolarsi e trascorrere tempo online). Tuttavia, la ricerca potrebbe servire per mettere a punto linee guida di utilizzo della tecnologia per questa fascia di popolazione, in un'età così vulnerabile.

12 dicembre 2023 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us