Salute

A cosa serve l’ugola?

L’ugola è una struttura cilindrica ricca di muscoli, che pende alla fine del palato molle, l’ultimo tratto del palato. Durante la deglutizione, il palato e l’ugola si alzano, poggiano sulla...

L’ugola è una struttura cilindrica ricca di muscoli, che pende alla fine del palato molle, l’ultimo tratto del palato. Durante la deglutizione, il palato e l’ugola si alzano, poggiano sulla faringe e guidano il cibo verso il basso, impedendo che vada nel naso. Il contrario succede nella respirazione. Anche l’articolazione dei suoni e il loro timbro dipendono dalla posizione dell’ugola e del palato molle. Infatti, in questo processo si utilizza l’aria emessa durante la respirazione, modulata dalle corde vocali, che si trovano in laringe.
Suoni orali e nasali. Ma se l’ugola è alzata, poggia sulla faringe e non fa entrare l’aria nelle fosse nasali, cavità del naso che fanno da risuonatori. In questo caso si pronunciano suoni definiti orali. Se l’ugola è rilassata, invece, l’aria è libera di entrare nelle cavità nasali e i suoni risultano più nasali. È il caso delle persone che non hanno l’ugola, come quelli affetti da palatoschisi (labbro leporino) o che l’hanno troppo corta: hanno voce nasale e pronunciano con difficoltà alcune consonanti (n, p, t, sc, ch).
Coloro cui sono state asportate le tonsille hanno invece un timbro di voce temporaneamente alterato per una paralisi dei movimenti del palato molle e dell’ugola. L’ugola rilasciata sembra sia causa del russare: in determinate condizioni, l’aria la urta, causando il caratteristico rumore vibrato.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us