Chernobyl, 26 aprile 1986 vai allo speciale

Chernobyl 28 anni dopo

rtx10exv
|© REUTERS/Vasily Fedosenko
Alcuni spazzolini da denti appartenenti ai bambini mentalmente disabili di un orfanotrofio a Vesnova, un villaggio bioelorusso a 190 km da Minsk, ci riportano con la memoria a 28 anni fa. Era il 26 aprile quando Chernobyl diventò per tutto il mondo sinonimo di tragedia nucleare, sconvolgendo l'esistenza degli abitanti dell'Ucraina e non solo.
A 28 anni di distanza il livello di radioattività di quei luoghi è ancora alto, ma la paura col tempo sembra essere scemata e i divieti per le zone maggiormente interessate dalle radiazioni sembrano meno decisi, tanto che oltre 5 milioni di persone continuano a vivere in quelle aree di morte col tacito benestare delle autorità locali (che fine hanno fatto i bambini di Chernobyl?).

Chernobyl: prima e dopo il disastro nucleare.
Cartoline dalle terre sporche.
26 Aprile 2014 | Rebecca Mantovani