Speciale
Domande e Risposte
Salute

10 modi per eliminare la puzza di piedi

Con il caldo anche i nostri piedi sudano di più e il rischio che emanino cattivo odore aumenta. Ecco dieci dritte per prevenire l'imbarazzante puzza.

Inutile nasconderlo: la puzza di piedi è insopportabile e spesso imbarazzante. Soprattutto di questi tempi che, complici le regole d'igiene anti-coronavirus, abbiamo preso l'abitudine di toglierci le scarpe prima di entrare in casa. E finché siamo da noi va bene, ma se è casa d'altri può essere un problema.

Certo, non tutti soffrono di bromidrosi plantare, che colpisce soprattutto chi ha una sudorazione eccessiva (iperidrosi), ma resta il fatto che tutti indossiamo scarpe e calzini dove proliferano i batteri responsabili di tale cattivo odore. Basterebbe quindi una sana igiene quotidiana?  Non sempre: perché c'è modo e modo di lavarsi. Usare deodoranti? Bisogna sapere scegliere quelli con principi attivi che funziano meglio.

Insomma, per vincere la guerra contro la tanto odiata puzza di piedi si possono usare diverse piccole ma preziose strategie.

1 - Lavali così. L'igiene quotidiana è la prima soluzione. Non basta un risciacquo, ma occorre lasciare i piedi a mollo per un po' e pulirli con un detergente disinfettante, soprattutto sulla pianta (dove si accumulano più cellule morte), tra le dita e sotto le unghie (che è bene tagliare spesso). Occorre infine asciugarli con cura al termine del lavaggio.

2 - Calze molto pulite.  È bene cambiarle, anche più volte al giorno, scegliendo tessuti naturali o fibre acriliche in grado di assorbire l'umidità, ma occorre fare attenzione a quelle in cotone o lana, che assorbono il sudore senza però far traspirare il piede. Da evitare, invece, calze in poliestere e nylon poiché accrescono la sudorazione.

3 - Occhio alle scarpe. Non indossare mai lo stesso paio per due o più giorni consecutivi. Basterebbe già questo piccolo accorgimento per prevenire il problema. Usare scarpe di mezza taglia più grandi aiuta a far circolare l'aria al loro interno. Quanto ai materiali è bene optare per tele leggere e traspiranti, che permettono al sudore di evaporare.

4 - prova con lo zinco... Secondo uno studio del 2013, condotto su 108 soggetti con un problema di bromidrosi, applicare del solfato di zinco sulla pianta e sulle dita dei piedi determina un miglioramento della condizione nel 70% dei casi. Questo grazie alle proprietà antibatteriche, antimicotiche e antitraspiranti dello zinco.

5 - con il borotalco. Un altro trucco semplice per ridurre l'odore dei piedi consiste nell'applicarvi una leggera spolverata di talco profumato (lo stesso usato per i neonati). Ciò aiuta ad assorbire sudore e umidità e, di conseguenza, a contrastare la crescita dei batteri che producono il cattivo odore.

6 - con il bicarbonato. Basta aggiungerne un cucchiaio all'acqua durante il pediluvio per sfruttarne le sue caratteristiche antibatteriche, ma può essere utile anche lasciarne un po' dentro alle scarpe o alle pantofole per disinfettarle, ricordandosi di rimuoverlo prima di indossarle.

7 - solette ad hoc. In farmacia si trovano solette per scarpe in grado di rilasciare profumazioni naturali e di assorbire il sudore, favorendo la traspirazione del piede. Di solito contengono clorofilla, feltro o anche tannino, tutte sostanze capaci di neutralizzare i batteri.

8 - alcol e creme. Previa indicazione del proprio medico, può essere utile applicare sui piedi una soluzione alcolica disinfettante e umidificante. Esistono anche creme oppure spray antisettici che servono allo stesso scopo, utili soprattutto se è in corso una infezione fungina (da funghi).

9 - i rimedi della nonna. Di rimedi naturali ne esistono a bizzeffe, ma non tutti hanno solide basi scientifiche. Male però non fanno. In rigoroso ordine alfabetico, per pediluvi o applicazioni, le "nonne" consigliano: aceto, allume di rocca, amido di mais, cipolla, limone, prezzemolo, sale, salvia, tè nero, vodka e infine lo zenzero.

10 - cibo pericoloso. Alcuni cibi favoriscono il cattivo odore dei piedi e dunque limitarne (per quanto possibile) l'assunzione può essere utile. Tra questi spiccano cipolla, aglio, curry, caffè e altre bevande nervine (come tè, infusi e cioccolata calda), alcolici e superalcolici.

13 luglio 2020
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us