La lenta trasformazione di Chernobyl
A pochi metri dal "sarcofago" che ricopre il reattore sta per essere terminata la posa di un impianto fotovoltaico. Un modo per riconvertire territorio che rimarrà contaminato per altri 24 mila anni.
Fusione nucleare: giro di boa per ITER
Il punto su ITER, il reattore a fusione nucleare: il direttore del progetto dichiara che siamo a metà strada.
La prima nave cargo completamente elettrica
Ha un'autonomia di due ore ed è usata per ora per brevi rotte fluviali. Un segnale incoraggiante, se non fosse per il carico che - ironicamente - ancora trasporta.
Come trasformare la CO2 in carburante
Gli scienziati del MIT hanno scoperto un modo per trasformare le emissioni di anidride carbonica in carburante per macchine e aerei, o anche in materie prime utili all'industria chimica.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

L'impianto fotovoltaico spaziale
L'ambizioso progetto giapponese continua a fare progressi. In futuro l'energia solare potrebbe arrivare dallo spazio: ecco in che modo.
Estati più fresche con l'auto elettrica
Il passaggio alla mobilità elettrica può portare grandi benefici in termini di clima locale, emissioni di anidride carbonica e consumi energetici.
Pannelli fotovoltaici a base di gamberetti
È la ricetta proposta da un gruppo di ricercatori britannici: hanno prodotto celle in grado di convertire la luce in elettricità, utilizzando le molecole che compongono il guscio dei crostacei.
Batteri per convertire la luce in carburante
I ricercatori dell'Università di Harvard hanno sviluppato una foglia artificiale che trasforma la luce solare in carburante.
Ucraina, incidente alla centrale nucleare
Il Primo ministro ucraino ha confermato un evento che riguarderebbe però i sistemi di erogazione elettrica, non i reattori.
Dove si estrae l’uranio?
Quali sono i Paesi che producono uranio?
PlanetSolar attracca a Venezia
Il più grande catamarano fotovoltaico al mondo attracca in Laguna dove farà da sfondo alla consegna del premio Green Drop.
Idrogeno low cost: è possibile ma non si sa perché
Un team di ricercatori di Stanford ha messo a punto un sistema per la produzione di idrogeno a basso costo. Funziona, ma non si sa ancora in base a quale principio.