Il primo deposito permanente di scorie nucleari
Il tunnel di Onkalo, in Finlandia, resisterà alle insidie del tempo per decine di migliaia di anni. Ci riuscirà grazie a soluzioni ingegneristiche e dispositivi di sicurezza di una semplicità disarmante.
L'auto che va a whisky (e rispetta l'ambiente)
La prima macchina del mondo a funzionare con un biocarburante ottenuto dai residui di produzione del whisky ha completato con successo il suo primo test drive.
I conti delle rinnovabili
Il bilancio 2016 degli investimenti in energie rinnovabili
Metano quasi senza limiti per Cina e Giappone?
I due Paesi affermano di avere risolto i problemi di estrazione di metano dai clatrati dei fondali oceanici, senza però fornire dettagli sulle tecnologie.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Mega impianti fotovoltaici
Il governo cinese sta costruendo un impianto da 25 km quadrati nel deserto dei Gobi, per alimentare un milione di abitazioni.
Energia eolica in Europa: siamo all'8%
Energia eolica: nel 2014 l'Unione Europea ha preso dal vento l'8% del suo fabbisogno di elettricità
La lampadina più piccola al mondo, in grafene
Un team di ricerca internazionale ha inventato un chip a base di grafene che, oltre a generare luce, apre la strada a display trasparenti e computer superveloci.
L'auto che va con i batteri
Una colonia di spore genera energia meccanica ed elettricità sufficienti ad accendere una lampadina e mettere in moto un'automobilina.
Le pale eoliche ad ali di gufo, più silenziose
Un team dell'Università di Cambridge ha studiato il volo del gufo e ha realizzato un profilo alare in grado di catturare più energia eolica senza generare rumore.
Il treno-batteria da 2.000 km/h
Un velocissimo maglev sotterraneo potrebbe essere utilizzato per lo stoccaggio di corrente: sarebbe in grado di convertire l'energia cinetica in energia elettrica.
La gomma che genera energia
È un nuovo materiale prodotto dalla giapponese Ricoh, capace di produrre elettricità quando viene tirato o fatto vibrare.
Eredità nucleare d'Italia
Come musei, anche le centrali nucleari hanno il loro weekend a porte aperte. Non è una celebrazione, ma un'occasione per vedere come si lavora allo smantellamento (e riaprire un vecchio discorso).