Il global warming aumenterà la sete di energia
La domanda globale di elettricità è destinata a crescere in modo importante entro il 2050, e non solo per la crescita di reddito e popolazione: i cambiamenti climatici imporranno consumi più elevati per il raffrescamento.
Weekend nucleare: l'Open Gate 2019
Porte aperte nelle ex centrali nucleari italiane: l'Open Gate 2019 è un'occasione per vedere come si lavora allo smantellamento (e riaprire un vecchio discorso).
Killer a carbone
Molte centrali elettriche dei Paesi a più alto tasso di sviluppo dovrebbero essere chiuse subito. Ma come farebbero poi i Paesi ricchi ad avere gadget per tutti?
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

La lenta trasformazione di Chernobyl
A pochi metri dal "sarcofago" che ricopre il reattore sta per essere terminata la posa di un impianto fotovoltaico. Un modo per riconvertire territorio che rimarrà contaminato per altri 24 mila anni.
Fusione nucleare: giro di boa per ITER
Il punto su ITER, il reattore a fusione nucleare: il direttore del progetto dichiara che siamo a metà strada.
La prima nave cargo completamente elettrica
Ha un'autonomia di due ore ed è usata per ora per brevi rotte fluviali. Un segnale incoraggiante, se non fosse per il carico che - ironicamente - ancora trasporta.
Come trasformare la CO2 in carburante
Gli scienziati del MIT hanno scoperto un modo per trasformare le emissioni di anidride carbonica in carburante per macchine e aerei, o anche in materie prime utili all'industria chimica.
La nube radioattiva in Russia a domande e risposte
Le autorità del Paese hanno confermato un picco di radioattività sugli Urali a fine settembre. Da che cosa è stato causato? Fin dove si è spinto? E sopratutto: è pericoloso?
La lentissima decontaminazione a Fukushima
Proseguono i lavori della TEPCO per rimuovere le barre di combustibile esausto dalla centrale danneggiata. Ma per l'accuratezza necessaria e le altissime radiazioni, ci vorranno ancora decenni.
Il primo deposito permanente di scorie nucleari
Il tunnel di Onkalo, in Finlandia, resisterà alle insidie del tempo per decine di migliaia di anni. Ci riuscirà grazie a soluzioni ingegneristiche e dispositivi di sicurezza di una semplicità disarmante.
L'auto che va a whisky (e rispetta l'ambiente)
La prima macchina del mondo a funzionare con un biocarburante ottenuto dai residui di produzione del whisky ha completato con successo il suo primo test drive.