Un dolce idrogeno

Una fonte inesauribile di energia dallo zucchero. Semplice e poco costoso.

Un dolce idrogeno
Una fonte inesauribile di energia dallo zucchero. Semplice e poco costoso.
Una delle fonti di energia pulita sembra possa essere l’idrogeno che, sotto forma gassosa, può essere utilizzato per i motori a combustione interna (come quelli delle automobili) o anche nelle cosiddette celle a combustibile, un sistema che produce chimicamente energia elettrica per far muovere poi un motore. Il problema è che l’idrogeno è prodotto dai combustibili fossili, che non sono certo pulitissimi.
Costo basso. Un gruppo di ingegneri chimici dell’università del Wisconsin, a Madison, in Usa, ha scoperto ora un sistema per trasformare il glucosio (lo zucchero utilizzato da molti esseri viventi come fonte di energia) in idrogeno, con un’efficienza del 50 per cento. Il metodo è poco costoso, perché il glucosio può essere facilmente ottenuto dallo zucchero commerciale o anche da scarti vegetali. Il processo avviene inoltre a temperatura abbastanza bassa (227 °C) e produce pochissimo ossido di carbonio (CO), un composto che se presente in grandi quantità "avvelena" e blocca le celle a combustibile. Anche se il processo dev’essere migliorato, è un primo passo verso una produzione in massa di idrogeno.

(Notizia aggiornata al 10 settembre 20002)

05 Settembre 2002