Energia

Energia dall'aria? No, ma quasi...

Un team di scienziati americani prova a ricavare energia pulita, e gratis, riciclando le emissioni elettromagnetiche di antenne radio e TV.

Telefonino scarico? Lettore MP3 KO? Presto potrebbero essere solo un ricordo. Un team di ricercatori della Georgia Tech sta lavorando a un curioso progetto che nel giro di qualche anno potrebbe rivoluzionare le nostre abitudini di ricarica.
Manos Tentzeris e i suoi collaboratori sono riusciti a mettere a punto un dispositivo elettronico che ricava l’energia necessaria al proprio funzionamento... dall’aria, o meglio, dalle emissioni elettromagnetiche delle varie antenne radio, TV, cellulari e Wi-Fi che sorgono un po’ dappertutto.

Onde riciclate
Grazie a una stampante speciale, simile a una inkjet ma che utilizza nanoparticelle di argento al posto dell’inchiostro, i ricercatori hanno realizzato un sensore di temperatura alimentato dalle onde elettromagnetiche di un ripetitore televisivo che si trova a mezzo chilometro dal loro laboratorio.
Si tratta in pratica di una versione evoluta dei chip RFID, quelli comunemente utilizzati nelle placche antifurto dei grandi magazzini. Questi circuiti non hanno una batteria ma, se non vengono disattivati alla cassa, si accendono quando arrivano in prossimità delle antenne poste alle uscite del punto vendita facendo suonare così l’allarme.
La strada per uno sviluppo utilizzabile e commerciabile di questa tecnologia è ancora lunga: per ora gli scienziati puntano a realizzare dispositivi diagnostici indossabili: piccoli circuiti alimentati dall’elettromagnetismo ambientale, leggerissimi e sottili come un foglio di carta.

20 luglio 2011 Franco Severo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us