Energia

Il treno-batteria da 2.000 km/h

Il progetto olandese dell'Energy Train immagina un velocissimo maglev sotterraneo da utilizzare per lo stoccaggio di corrente: sarebbe in grado di convertire l'energia cinetica in energia elettrica.

Anche in Olanda stanno progettando un maglev, un treno ad alta velocità a levitazione magnetica. Che però, a differenza per esempio di quello giapponese da 603 km/h, non è destinato al trasporto di passeggeri, quanto a rivoluzionare lo stoccaggio dell'energia elettrica.

Il concept, presentato dall'Energy Research Centre (ECN), prevede di costruire una rotaia sotterranea dentro un tunnel circolare con un raggio di 2,5 km.

VELOCITÀ DA FANTASCIENZA. All'interno del tunnel, mantenuto sottovuoto, corre un treno sospeso realizzato appunto secondo il principio dei maglev e capace di raggiungere i 2.000 km/h. I progettisti lo definiscono "di pura massa": non sarebbe un treno nel senso tradizionale del termine, quanto di un oggetto privo di spazi interni, una massa in movimento, appunto.

La velocità prevista è da primato: basti pensare che l'Hyperloop di Elon Musk, uno dei progetti più avanzati nel settore, arriverebbe "solo" a 1.200 km/h (certo, trasportando persone).

La batteria più veloce del mondo. Ma se non deve far viaggiare gli olandesi da Amsterdam a Utrecht, a cosa serve allora il maglev dell'ECN? Si tratta, volendo riassumere ai minimi termini, di una enorme batteria.

Quando le fonti di energia rinnovabile collegate alla rete nazionale producono più energia di quanta ne sia consumata al momento, questo surplus viene convogliato sottoterra per alimentare la corsa del maglev. Quando invece la richiesta di corrente supera la disponibilità, l'energia cinetica del treno - che ormai procederebbe per forza di inerzia - viene riconvertita in elettricità e riversata nella rete.

Stando alle previsioni, la resa di questo originale sistema di stoccaggio sarebbe altissima e permetterebbe di conservare il 10% del fabbisogno quotidiano dell'Olanda, in modo da compensare le fluttuazioni della produzione di elettricità. Il maglev potrebbe immagazzinare 2,5 gigawatt di potenza per otto ore, o 400 megawatt per 48 ore.

Come funziona il treno-batteria, graficamente (1:31)

La sfida dell'immagazzinamento. Quello dell'accumulo su larga scala è un punto nodale per i prossimi sviluppi dell'energia rinnovabile, per far sì che il suo contributo sia costante anche quando le condizioni esterne limitano la produzione di elettricità (per esempio, la mancanza di vento per le fonti eoliche o di luce per quelle solari). Nonostante una spesa per la realizzazione stimata fra uno e due miliardi di euro, secondo l'ECN il suo sistema costerebbe comunque il 10% delle altre tecnologie di stoccaggio attualmente in fase di sviluppo.

ti potrebbero interessare

10 giugno 2015 filippo ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us