Fotovoltaico al titanio

L'energia dal sole è più vicina, con un nuovo tipo di cellula fotovoltaica. Che costa meno.

200325155448_14

Fotovoltaico al titanio
L'energia dal sole è più vicina, con un nuovo tipo di cellula fotovoltaica. Che costa meno.
Cellule fotovoltaiche. Un nuovo procedimento potrebbe portare a prodotti più semplici e meno costosi.
Cellule fotovoltaiche. Un nuovo procedimento potrebbe portare a prodotti più semplici e meno costosi.
Uno dei principali ostacoli alla diffusione di sistemi fotovoltaici per la produzione di energia è la loro antieconomicità. Il silicio che serve a realizzarli deve infatti essere particolarmente puro, con costi molto elevati di produzione. I ricercatori hanno cominciato così a cercare nuove strade. La più recente, sviluppata da Eric McFarland e Jing Tang dell'Università di Santa Barbara in California, consiste in un dispositivo costituito da un sottilissimo strato di oro steso su una base di ossido di titanio. Sull'oro viene applicata una pellicola di molecole fotorecettrici che, eccitate dalla radiazione solare, cedono elettroni. Questi migrano attraverso gli strati metallici fino a entrare nel circuito esterno. L'oro a sua volta cede elettroni allo strato di fotorecettori mantenendo il sistema in equilibrio. La nuova cella fotovoltaica al titanio ha ancora un'efficienza molto bassa, meno dell'1%. Ma, secondo i suoi inventori, il rendimento può essere facilmente migliorata. Con il vantaggio di essere molto più economica e resistente di quelle attuali.

(Notizia aggiornata al 24 febbraio 2003)

05 Febbraio 2003