Focus

Che cos'è l'uranio recuperato?

Dal riprocessamento del combustibile nucleare esaurito viene recuperato il 95% circa di uranio: questo è l'uranio di recupero, in sigla RU (dall'inglese recovered uranium). La sua composizione è povera di uranio-235, l'isotopo fissile indispensabile a mantenere la reazione a catena nel reattore, la cui concentrazione in questo stadio è scesa al di sotto dell'1%. È tuttavia una miscela di isotopi di cui non è semplice determinare esattamente la composizione ed è molto più "attiva" dell'uranio naturale o di quello impoverito (il residuo dell'arricchimento).

Potrebbe essere utilizzato come combustibile in reattori alimentati con uranio naturale, come il canadese CANDU, ma attualmente viene generalmente accantonato come riserva di combustibile.

 

18 ottobre 2010