Come costruire una casa "verde"?

klimahouse_logo_generale_420x270
Foto Paragrafo

Eco-energia e case ecologiche in mostra a Bolzano. Focus segue l'evento via Twitter. In primo piano: case passive, capaci di produrre più energia di quanta ne consumino, bioedilizia, sistemi di isolamento e di produzione energetica da fonte rinnovabile per il consumo domestico.

Carlo Dagradi, 27 gennaio 2011


Inizia oggi, giovedì 27 gennaio, a Bolzano nei padiglioni dell'area Fieristica, Klimahaus 2011, la fiera dell'efficienza nell'edilizia sostenibile. Case passive, capaci di produrre più energia di quanta ne consumino, bioedilizia, sistemi di isolamento e di produzione energetica da fonte rinnovabile per il consumo domestico: questi saranno i capisaldi dell'esposizione, insieme a convegni internazionali e visite guidate a Case Certificate più volte in una giornata.
Già, perché in Alto Adige è attiva dal 2001 l'agenzia Casaclima, che rilascia certificati di qualificazione energetica delle abitazioni (oggi anche al di fuori della Provincia autonoma di Bolzano). Attraverso analisi termografiche e dei materiali utilizzati, è possibile stimare il consumo energetico (in litri di gasolio o metricubi di metano al metro quadro) di una abitazione.

Voglio una Casaclima
Una casa "normale", edificata dopo il 1970 e senza particolari accorgimenti, consuma 30 o 40 litri di gasolio per metroquadro, per la maggior parte disperso all'esterno della abitazione. Una Casaclima della classe energetica più alta (la A Gold) permette di consumare meno di un solo litro per metroquadro. Un vantaggio enorme, per il portafogli e per l'ambiente.
Le strade per arrivare a questo risultato passano dalla forma archittonica (semplice, senza spazi vuoti come angoli sofisticati, da riscaldare in inverno e raffrescare in estate), ai materiali impiegati (un doppio vetro tradizionale spreca tanta energia quanto un asciugacapelli) per arrivare ai sistemi di produzione energetica domestica: dalle ormai diffuse caldaie a condensazione, che recuperano il calore dei fumi, ai più sofisticati sistemi geotermici abbinati a pompe di calore che consentono, con un semplice buco nel terreno, di riscaldare l'abitazione in inverno e raffrescarla in estate praticamente a costo zero.
Di questo e di molto altro si parlerà a Klimahaus 2011.

Diretta Twitter
E i lettori di Focus.it anche se non potranno andare a Bolzano potranno seguire la manifestazione nella giornata di sabato: io stesso sarò presente alla rassegna e racconterò le novità più interessanti e le soluzioni più curiose attraverso una diretta Twitter dalle 10 del mattino. Per seguirlo basterà restare sintonizzati su questa pagina e seguire il flusso Twitter sotto la foto.

Per le nuove generazioni verdi
Un appuntamento speciale riguarderà i bambini: domenica 30 gennaio, sarà il giorno Klimahaus for family. E per la prima volta all'interno della manifestazione, laboratori energetici (come funziona una pala eolica?), costruzioni per simulare la tua Casaclima e cucina per bambini (si preprareranno biobarrette di muesli) daranno la possibilità ai più piccoli di avvicinarsi con il gioco al mondo della sostenibilità ambientale.

Tutte le info su:
 http://www.fierabolzano.it/klimahouse/
 http://www.agenziacasaclima.it

27 Gennaio 2011