Vuoti a rendere

con_pau540145_01_web
Bottiglie di plastica ammassate in una stazione di riciclo di Taizhou , in Cina.
Con queste migliaia di bottiglie di plastica accatastate in una stazione di riciclo di Taizhou city, nella provincia cinese orientale dello Zhejiang, si potrebbero illuminare altrettante case. Una delle più recenti e innovative proposte in fatto di riciclo ed ecosostenibilità coivolge infatti proprio le bottiglie di bibite e acqua minerale vuote che normalmente finiscono in spazzatura. Basta riempirle d'acqua mista a qualche cucchiaio di candeggina per trasformarle in potenziali lampade a energia solare da utilizzare nelle case più povere del mondo, dove l'elettricità non arriva. Prima di tutto, si incastrano in un foro ricavato nel soffitto, in modo che rimangano esposte per un terzo alla luce del Sole. I raggi colpiranno la parte esterna e da qui la luce si diffonderà per rifrazione alla parte sottostante, illuminando l'abitazione come farebbe una lampadina di 55 watt. Ideate da una studentessa del MIT (Massachusetts Institute of Technology) le Solar Bottle Bulb (lampade a bottiglie solari) stanno rischiarando le case in lamiera delle favelas brasiliane e filippine, dove anche in pieno giorno, per mancanza di spazio e finestre, è buio pesto.
Altre 5 idee verdi per salvare il pianeta (guarda)
06 Ottobre 2011 | Elisabetta Intini

Codice Sconto

Vedi anche