Il Sole anche di notte

corbis_42-15360103_web
Il Solar Two, uno storico impianto fotovoltaico californiano ora convertito in telescopio per la rilevazione dei raggi gamma che colpiscono l'atmosfera.
Uno dei limiti principali degli impianti fotovoltaici è quello di funzionare a intermittenza, solo nelle ore in cui il Sole brilla alto nel cielo. Ma le cose sono destinate a cambiare. Un impianto spagnolo inaugurato all'inizio di ottobre in Andalusia è infatti riuscito a funzionare per 24 ore consecutive grazie a una tecnologia "a concentrazione". La centrale solare Gemasolar da 19,9 Megawatt concentra i raggi solari grazie a 2650 specchi direzionati verso la sommità di una torre centrale alta 130 metri. Il calore ricavato è poi immagazzinato in speciali depositi di sali fusi, che permettono di produrre energia elettrica anche di notte, o quando le condizioni meteo non lo consentono. In questo modo è possibile generare l'energia necessaria ad alimentare oltre 27 mila case, e si evita di immettere ogni anno in atmosfera 30 mila tonnellate di anidride carbonica. Analoghi impianti saranno costruiti nei prossimi anni anche a Cadice, sempre in Andalusia, e in California. Nella foto d'archivio, un altro storico impianto solare californiano, da alcuni anni convertito in telescopio per la rilevazione dei raggi gamma che colpiscono l'atmosfera: il Solar Two.
Energia solare: applicazioni e curiosità
03 Novembre 2011 | Elisabetta Intini

Codice Sconto

Vedi anche