News

E se il chirurgo fosse un robot?

Fino a che punto i sistemi robotici potranno sostituire medici, infermieri ed esperti... umani?

Sempre più tecnologia in sala operatoria, nei reparti ospedalieri e nella diagnosi a distanza. Ma questo non significa che, per esempio, i robot siano destinati a sostituire i medici. La robotica è certamente una tecnologia utile, ma che il robot possa superare l'uomo che l'ha creato, questo è improbabile. Ne sono convinti gli esperti intervenuti a Focus Live, in occasione dell'incontro intitolato “Se il tuo collega è un robot”.

Perché la pizza? Un tema complesso e delicato dal punto di vista sociale e psicologico che si snoda attraverso interventi scientifici, video e dimostrazioni pratiche che rivelano al pubblico le abilità acquisite da questi sistemi, anche in campi. Come nel primo filmato dove un pizzaiolo ha le sembianze di un robot. Cosa c'entra la pizza? «Quando stavamo lavorando sulla manipolazione robotica», rivela Bruno Siciliano, docente di robotica all'Università Federico II di Napoli, «ordinammo una pizza e da lì ci venne l'idea del progetto di un robot pizzaiolo». Ci sono passi da compiere, però, soprattutto sulla percezione del tatto. «Gli scienziati e i ricercatori ci stanno lavorando molto», sostiene Siciliano, il quale si dice convinto che un giorno «potremo ottenere il piatto di uno chef stellato perfettamente realizzato».

Spirito di adattamento. Non solo, con la nuova rivoluzione industriale i robot sono progettati per "sentire" l'ambiente circostante e adattarsi di conseguenza: «Siamo molto impegnati su questo fronte», afferma Emanuele Menegatti, docente di ingegneria informatica all'Università di Padova, mentre presenta Pepper, il simpatico robot utilizzato nel reparto di pediatria dell'ospedale patavino per interagire con chi ha gravi disabilità: «Serve ad abbassare lo stress e l'ansia nei bambini che devono affrontare procedure dolorose, ma ovviamente non è un sostituto del medico o dell'infermiere, è semmai un collaboratore».

Collaboratori efficaci sono anche il robot Da Vinci, che potenzia le capacità del chirurgo in sala operatoria e migliora i tempi di recupero del paziente, e Rp Vita per il teleconsulto, entrambi strumenti tecnologici di ab medica. «Rp Vita», spiega Placido Bramanti, direttore scientifico dell'Irccs Centro Neurolesi “Bonino – Pulejo” di Messina, «ci consente di fare delle valutazioni mediche a distanza e di intervenire nelle situazioni urgenti direttamente sul posto pur senza la presenza di una figura specialistica. Il prossimo passo», conclude Bramanti, «sarà quello di posizionarlo in località difficili da raggiungere, come le isole, per effettuare interventi tempestivi anche lì».

L'intervista a Placido Bramati

9 novembre 2018 Chiara Raiola
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us