News

Ultime da FocusLive: la Terra ha la febbre

Come e perché i cambiamenti climatici hanno modificato anche il meteo. La spiegazione di Luca Mercalli.

Il nostro Pianeta è malato: ha la febbre e non può più guarire. E anche il tempo che ci resta per correre ai ripari ed evitare che una leggera febbre non si trasformi in una da cavallo sta ormai finendo.

Lo racconta Luca Mercalli nel video qui sopra, girato dopo la conferenza che ha tenuto nella seconda giornata di Focus Live. La temperatura media della Terra, infatti, è cresciuta già di 1 grado rispetto all'inizio dell'era industriale quando l'uomo ha iniziato a emettere gas serra di origine fossile, ponendo una sorta di "coperta" all'atmosfera. Che ha provocato l'innalzamento delle temperature globali.

Luca Mercalli durante il suo intervento sul Main Stage di Focus Live. © Focus / Silvia Morara

La febbre. L'aumento di 1 grado è poco? «Mica tanto - spiega Mercalli - Per il nostro corpo, 1 grado in più è già febbre alta (38)». Per il nostro pianeta vale la stessa analogia: la Terra ha la febbre. Un aumento del genere, per quanto possa sembrare minimo, è uno sconvolgimento importante: per esempio ha portato alla scomparsa di oltre il 50% dei ghiacci alpini; numerosi ecosistemi sono in pericolo; i fenomeni meteorologici estremi sono diventati più frequenti e violenti.

Che futuro ci aspetta? Mercalli nel suo intervento ha continuato con l'analogia della malattia: negli ultimi 30 anni non abbiamo fatto prevenzione e la Terra si è ammalata. Il punto di non ritorno lo abbiamo perso nel 1964. Ora possiamo soltanto contenere la febbre. Guarire non si può più.

10 novembre 2018
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us