News

Il boom estivo delle zanzare: ma dove sono state in inverno?

In "letargo" o come uova, le zanzare hanno superato la stagione fredda per tornano a pungerci. Ecco dove si sono nascoste e come hanno fatto a sopravvivere.

Maledette zanzare. Sono pochi i fortunati che vengono ignorati da questi fastidiosi insetti; molti, invece, quelli che devono ricorrere agli spray per difendersi. D'altra parte è estate e fa caldo: ma vi siete mai chiesti dove sono state le zanzare fino ad ora? «Vicine a noi, ma in una sorta di letargo, in una fase chiamata diapausa, oppure semplicemente acquattate nei nostri scantinati. In altri casi ancora, gli adulti sono scomparsi col freddo, ma hanno lasciato le uova pronte a schiudersi in primavera», spiega Alessandra della Torre, del Dipartimento di sanità pubblica e malattie infettive della Sapienza Università di Roma.

la zanzara di città e quella di campagna. In Italia ci sono molte specie di zanzare, che superano l'inverno con le diverse strategie a cui abbiamo accennato. «Ma quelle che ci infastidiscono nelle zone abitate sono soprattutto due: la zanzara comune (Culex pipiens) e la zanzara tigre (Aedes albopictus)», continua della Torre. La prima è la "classica" che ci punge dal crepuscolo e ci tormenta di notte. «È presente in due forme: quella rurale (C. pipiens pipiens) e quella urbana (C. pipiens molestus). La rurale passa l'inverno in diapausa: una fase di arresto, in cui riduce il metabolismo e si nasconde in ambienti protetti, come grotte o tane di animali. Prima della diapausa la femmina smette di usare il sangue per la maturazione delle uova (le zanzare si nutrono di nettare, i maschi nemmeno pungono) e lo usa invece per accumulare riserve energetiche. Solo le femmine sopravvivono da un anno all'altro: i maschi vivono un paio di settimane, le femmine di norma 4-6, ma le ultime nate prima dell'inverno entrano in diapausa e sopravvivono anche 6 mesi».

La continuazione della specie è assicurata, visto che le femmine hanno un organo in cui conservano gli spermatozoi dopo l'accoppiamento, da usare in seguito per fertilizzare le uova. La forma urbana di Culex pipiens, quella presente nelle città, non entra invece in diapausa. «Non si "spegne" del tutto, si limita a ridurre l'attività e a posarsi in ambienti sotterranei con acqua stagnante, come gli scantinati allagati. Lì può deporre le uova, almeno una volta senza bisogno di procurarsi sangue. Se trova condizioni favorevoli, può capitare che si riattivi e vada in giro a pungere», continua della Torre.

La zanzara tigre che ci ha invaso. La zanzara tigre invece è quella che riconosciamo per il colore scuro con bande bianche sul corpo e perché ci punge anche di giorno.

«Solo le uova, nei nostri climi, superano l'inverno. Quelle deposte all'inizio della brutta stagione non si schiudono con il ritmo normale, ma entrano in diapausa: lo sviluppo dell'embrione è bloccato fino a primavera». Le uova sono resistenti (in diapausa sopravvivono a temperature sotto 0 °C): sono deposte al bordo dell'acqua e si sviluppano quando il livello sale, passando anche lunghi periodi "in secca" (la zanzara comune invece depone le uova in acqua, che non si deve asciugare).

Portatrici di virus. «In Italia è arrivata dall'Asia nel 1990, grazie alla globalizzazione: le sue uova viaggiano soprattutto nei copertoni usati trasportati nel mondo. Allo stesso modo sono arrivate altre specie invasive diurne come Aedes koreicus e Aedes japonicus: adattate a climi più freddi, si stanno espandendo nel Nord Italia e in centro Europa. La zanzara tigre ormai è ospite stabile delle nostre città, dove depone le uova nelle caditoie dei tombini (come C. pipiens) e in qualsiasi contenitore che si riempia d'acqua, come i sottovasi». Con l'allungamento delle giornate (la durata del giorno è il segnale principale per inizio e fine della diapausa) e l'aumento delle temperature, per uova e adulti è l'ora del risveglio.

«Dalle uova, in acqua, si sviluppano le larve delle zanzare comuni e tigre, tanto più velocemente quanto più alta è la temperatura. La disinfestazione in aree pubbliche si fa soprattutto contro le larve, nei tombini. Non è solo una questione di punture: le zanzare sono vettori di virus, anche in Italia. Le Culex trasmettono dagli uccelli all'uomo il virus della febbre West Nile. Le zanzare tigre possono diffondere virus responsabili di malattie tropicali, portati da viaggiatori, come chikungunya e dengue».

15 luglio 2023 Giovanna Camardo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us