L'Europa sfata le fake news a Focus Live

Sul palco di Focus Live per una volta è la speaker (rappresentante della Commissione Europea) a fare domande e il pubblico a rispondere!

Focus Live chiama e l'Europa risponde: in questo caso, risponde sul serio, perché sul palco del nostro Festival la Rappresentanza della Commissione Europea per il Nord Italia, nella persona di Claudia Colla, si è messa in gioco per sfatare le fake news su strategie economiche e politiche dell'Ue.

E così, per una volta, è dalla speaker che sono arrivate le domande e al pubblico sono spettate le risposte per alzata di paletta. Un quizzone che ci ha permesso di capire meglio, per esempio,  che stare nell'Unione europea non ci costa troppo e che uscendo non saremmo più competitivi. Anzi. Il mercato unico europeo assicura che beni, servizi, persone e denaro si muovano liberamente in tutta l'UE. Grazie ad esso, le imprese hanno più opportunità di crescita e i consumatori godono di diversi vantaggi. 

Le 4 libertà fondamentali alla base del mercato interno, infatti, sono proprio la libera prestazione di servizi e la libera circolazione di merci, capitali e persone: così si scopre che lo spazio Schengen, avviato nel 1985, rappresenta la più vasta zona di libera circolazione al mondo. Ad oggi conta 27 paesi, oltre 4 milioni di chilometri quadrati e una popolazione di quasi 420 milioni di persone che producono un terzo del Pil (prodotto interno lordo) mondiale. Mica poco!

L'unione. «L'unione fa la forza ed è particolarmente utile», ha sottolineato Claudia Colla, «in un momento difficile come quello che stiamo vivendo con due guerre alle nostre porte: le prossime elezioni europee della primavera del 2024 (è falso infatti che siano nel 2025...) sono davvero importanti per tutti noi per garantire e sostenere quella visione dell'Europa basata sulla libertà, sulla conoscenza e sul rispetto dell'ambiente con al centro sempre le persone».

4 novembre 2023 Chiara Raiola
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us