La domotica riduce anche la spesa per l'energia

Uno sguardo sul futuro della domotica, inclusa la possibilità di contenere consumi (e inquinamento) grazie a dispositivi di ultima generazione. Il caso di Gigaset.

Irrigatori intelligenti, portoni che si aprono automaticamente quando "ci vedono", campanelli "parlanti": è la smart home con la tecnologia innovativa e sorprendente che appassiona sempre più gli italiani. Si stima, infatti, che in una casa su due c'è almeno un dispositivo smart.

«La domotica nasce attorno agli anni Settanta», dice Emanuele Cisotti, executive editor di SmartWorld.it, il primo sito di tecnologia in Italia, «e all'epoca alla parola "domotica" si immaginava un dispositivo per controllare la dispensa o un termostato attivo in base alla temperatura esterna. Oggi la domotica è diventata molto più funzionale, oltre che e alla portata di tutti».

In futuro una stessa "lingua". In futuro, sottolinea Cisotti, i dispositivi "parleranno" tra di loro nella stessa lingua: non ci sarà più bisogno di una singola applicazione per mettere in moto ciascun dispositivo che abbiamo a casa.

Come si parleranno (e si parlano)? «Noi che siamo presenti in una casa su due in Europa con i nostri dispositivi telefonici», interviene Selena Manenti, marketing manager di Gigaset Communications Italia, «abbiamo deciso di utilizzare nella domotica la tecnologia che si trova all'interno dei nostri telefoni cordless, che consente di trasferire dati in maniera sicura». Poi, una riflessione su aspetti molto "pratici": «Questo è un periodo difficile per tutti, la crisi energetica ci induce a un maggiore controllo dei consumi. E i nostri dispositivi aiutano a correggere anche le nostre cattive abitudini».

Le prese intelligenti, per fare un esempio, ci consentono di conoscere il reale consumo di un televisore o di uno scaldabagno e di ottimizzare l'uso dell'energia in base a quello che è realmente necessario. Quanto? «Con un buon termostato smart», spiega Cisotti, «combinato con altri dispositivi, si può arrivare a risparmiare fino al 20% di energia».

L'intervista a Selena Manenti

6 novembre 2022 Chiara Raiola
Tag focus live -
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us