Galileo, l'italiano che rivoluzionò la scienza
La storia di Galileo Galilei: le sue scoperte rivoluzionarie e il suo rapporto - difficile - con il potere.
Immigrazione, Europa, Terrorismo e Populismo
Nel podcast di Focus Storia parliamo di immigrazione, Europa, terrorismo e populismo. 
Perché festeggiamo San Valentino?
Alla scoperta del santo - anzi dei santi - diventati loro malgrado protettori degli innamorati.
ABBONATI

SCARICA L’APP

iOS Android Amazon

Che cosa sono il “lapis niger” e il “vaso di Dueno”?
Lapis niger (pietra nera) e vaso di Dueno sono due dei documenti più antichi della lingua latina. Si tratta, in entrambi i casi, di iscrizioni del VI-V secolo avanti Cristo, quando Roma era solo...
Perché i nazisti presero a simbolo la svastica?
Tutto nacque da un errore. Anzi due.
Come era fatta la bomba atomica di Hiroshima?
Per ottenere un’esplosione nucleare è necessaria una quantità di uranio 235 o di plutonio tale da produrre tanti neutroni quanti sono necessari per dare il via alla reazione a catena (massa...
Perché “Il Milione” si chiama così?
Il titolo dell’opera di Marco Polo deriva da “Emilione”, nome che l’autore e la sua famiglia usavano per distinguersi dalle diverse altre famiglie Polo che esistevano nel Duecento a Venezia. In...
Quali erano le sette meraviglie del mondo?
Nell’antichità erano chiamate “Sette meraviglie” i più grandiosi monumenti costruiti dall’uomo. Precisamente: il mausoleo di Alicarnasso, città dell’Asia minore in cui il re Mausolo nel IV secolo...
Che cosa è il Watergate?
Watergate è il nome di un complesso di edifici di Washington, nei quali hanno sede alberghi e uffici e che ha dato il nome a uno dei più gravi scandali della storia americana. Qui, nell’estate...
Di che cosa parla il libro del Mahabharata?
Il Mahabharata è il più vasto poema epico della letteratura indiana e mondiale. Suddiviso in 18 libri, narra le gelosie, gli intrighi e le lotte dei due rami dell’antica famiglia reale dei...
Che origine ha il simbolo matematico di infinito?
Il primo matematico a usare il simbolo “” per indicare l’infinito fu l’inglese John Wallis nel 1655. Il simbolo fu accettato, ma venne utilizzato sistematicamente solo dal 1800. Sembra che sia...