Un monaco frizzante

20020802165629
|

Nell’abbazia di Hautvillers, situata nella regione di Champagne, situata nella Francia Nord-Orientale, il monaco benedettino Dom Perignon, realizza lo champagne. Per farlo utilizza principalmente uve nere trattandole con un particolare processo di fermentazione. Il monaco inventa così uno dei vini più preziosi e ricercati al mondo, dall’inconfondibile gusto fresco e vivace.
Si dice che fosse particolarmente gradito a Maria Antonietta che avrebbe dichiarato: “Lo champagne è l’unico vino che lascia una donna intatta nella sua bellezza anche dopo averlo bevuto”. Anche Napoleone non disdegnava e ne beveva volentieri qualche bicchiere dopo le sue battaglie: per festeggiare se aveva vinto, per consolarsi se aveva perso.
Il vino più costoso in commercio non è però lo champagne: una bottiglia di Château d’Yquem Sauternes del 1787, preveniente da Bordeaux, è valutata attorno ai 60.000 €.

Nella foto, la statua dell'ingegnoso monaco nel vigneto Moët & Chandon nella regione francese dello Champagne.

 

4 agosto 2006