Storia

Un milione di anni fa una breve glaciazione provocò l'estinzione degli umani in Europa

Più di un milione di anni fa, l'Europa fu colpita da una breve fase glaciale che portò all'estinzione degli umani sul continente, dove poi tornarono per restare.

Gli esseri umani arrivarono in Europa per la prima volta 1,4 milioni di anni fa dall'Asia sudoccidentale, e da allora hanno abitato il continente, adattandosi a ogni condizione possibile e sopravvivendo a cambiamenti climatici anche estremi. Almeno questa era, fino a poco tempo fa, la teoria dominante sulla diffusione degli umani in Europa.

Estinti o in fuga. Ora però uno studio della UCL – London's Global University pubblicato su Science mette in dubbio questa interpretazione dimostrando che, appena 300.000 anni dopo essersi stabiliti nel continente, i nostri antenati andarono incontro a un breve ma intenso periodo glaciale che li uccise o li costrinse ad andarsene dall'Europa in cerca di condizioni più favorevoli.

Il fatto che durante i millenni della prima colonizzazione da parte degli umani l'Europa abbia conosciuto periodi più caldi e altri di freddo intenso è cosa nota da tempo: finora si pensava che questi "microglaciali" non avessero creato problemi ai nostri antenati, che impararono a sopportarli fino alla data cruciale di 900.000 anni fa, quando le tracce di umani in Europa tornano abbondanti.

Il gelo a Lisbona. Analizzando i microrganismi marini e i granuli di polline contenuti in un campione di sedimento prelevato dal fondale marino al largo del Portogallo, il team della UCL ha però scoperto che almeno uno di questi eventi ebbe delle ripercussioni catastrofiche sugli umani che si trovavano al tempo in Europa. L'evento, avvenuto 1,1 milioni di anni fa e durato circa 200.000 anni, portò a un crollo delle temperature: il mare al largo di Lisbona, per esempio, scese sotto i 6 °C, e molte delle terre circostanti vennero ridotte a deserti quasi privi di vegetazione.

Questo cambiamento improvviso di temperature ma anche nella composizione del paesaggio, colpì duramente le bande di umani cacciatori raccoglitori che al tempo vivevano in Europa, e che è possibile che non sapessero ancora come accendere un fuoco o costruirsi un riparo stabile. Una simulazione costruita a partire da questi dati ha confermato che 1,1 milioni di anni fa il clima nell'area mediterranea divenne troppo freddo e rigido per la sopravvivenza dei nostri antenati: questo spiegherebbe tra l'altro il gap di circa 200.000 anni nei ritrovamenti di strumenti di pietra. Secondo lo studio, gli umani tornarono in Europa solo 900.000 anni fa, quando il clima tornò più sopportabile; e da allora non se ne andarono più, e cominciarono a colonizzare sul serio il continente.

7 settembre 2023 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us