Storia

Torino, la Francia e i francesi: elezioni presidenziali e antichi ricordi

Quando il passato incontra il presente.

Che cosa hanno in comune Torino (e il Piemonte) e la Francia? Un lungo tratto di storia. E ancora oggi il legame fra la città e i vicini d’Oltralpe è fortissimo. Alla vigilia delle elezioni del 23 aprile, un gruppo di relatori si è confrontato su questo tema nel convegno organizzato da Focus Storia.

Gli ospiti, moderati da Francesco De Leo, sono stati gli storici Valerio Castronovo e Gustavo Mola di Nomaglio, il direttore dell’Accademia di Francia a Roma Muriel Mayette-Holtz (attraverso un collegamento video), Alberto Simoni della Stampa e lo scrittore Alberto Toscano.

In particolare Valerio Castronovo ha tratteggiato, con il suo consueto acume storico, i principali eventi che legano Torino, i Savoia e la Francia (9:00), Alberto Simoni ha spiegato perché le prossime elezioni francesi sono molto importanti per la Francia, per l'Europa e dunque anche per noi (28:23), Gustavo Mola di Nomaglio ha descritto i rapporti tra Borboni e Savoia (45:31) e infine Alberto Toscano ha analizzato la figura del candidato francese Macron (57:50)

L’evento si è svolto presso la Casa del Pingone, oggi IQOS Embassy (concept store dedicato alla presentazione e alla vendita dell’avveniristico dispositivo iQOS, primo esempio di una nuova categoria di prodotti basati sul principio del riscaldamento del tabacco in alternativa al fumo di sigaretta). Al termine dell'evento c'è stata anche una degustazione di vini Ciù Ciù. Alla salute di francesi e piemontesi.

10 aprile 2017
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us