Storia

Scoperte vittime sacrificali “incaprettate” del Neolitico

Un rituale del Neolitico prevedeva che venissero legate braccia e caviglie dietro le spalle, facendo passare la corda intorno al collo, così ogni movimento strangolava la vittima.

Conosciuto come un crudele metodo di esecuzione capitale, il cosiddetto "incaprettamento" consiste nel legare le braccia e le caviglie di una persona dietro le spalle facendo passare la corda intorno al collo, in modo che un semplice movimento risulti fatale, strangolando la sfortunata vittima. Di solito, questa violenta pratica è associata alla mafia, che l'ha utilizzata per decenni per punire soggetti accusati di aver "tradito" i suoi codici di omertà. Eppure, questa brutale tortura era conosciuta già nel Neolitico, quando veniva utilizzata come sacrificio rituale.

Vecchia scoperta, nuovo esame. A dimostrarlo è stato uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances, condotto da un team internazionale di ricercatori su una tomba situata a Saint-Paul-Trois-Châteaux, nei pressi di Avignone (Francia).

Datata tra il 4000 e il 3500 a.C., la sepoltura in questione era stata riportata alla luce dagli archeologi da oltre un ventennio, ma oggi gli studiosi hanno deciso di esaminare nuovamente e in modo più approfondito la posizione degli scheletri umani che vi furono sepolti. Nel dettaglio, si tratta delle ossa di donne, sacrificate quasi sicuramente per motivi religiosi.

Orribile fine. All'interno della tomba, che si configura come una fossa dalla forma simile a quella dei silos usati per l'immagazzinamento del grano, erano presenti i resti di tre soggetti, due dei quali morti per asfissia dovuta all'incaprettamento (il terzo, invece, fa pensare a una morte naturale). Il preciso posizionamento delle due donne uccise suggerisce inoltre qualcosa di ancora più inquietante: poco dopo essere state legate, infatti, le vittime furono probabilmente sepolte mentre erano ancora in vita, andando incontro a una terribile agonia.

Rituale diffuso? Sebbene sia chiaro che il loro decesso sia stato violento, gli archeologi hanno cercato di trovare ulteriori informazioni sulle modalità simboliche dell'esecuzione. Stando agli studiosi, oltre a essere orientati verso i solstizi, i corpi erano impilati uno sopra l'altro e intrecciati con frammenti di mola, tutte circostanze che dimostrerebbero come i sacrifici fossero attuati nell'ambito di rituali propiziatori agricoli.

Sacrificio propiziatorio. Dopo aver analizzato gli scheletri di Saint-Paul-Trois-Châteaux, i ricercatori hanno poi confrontato la letteratura antropologica e archeologica esistente, ritrovando resoconti di sepolture simili provenienti da ben 14 siti neolitici (datati dal 5400 a.C. al 3534 a.C.) e sparsi per il continente europeo, dalla Repubblica Ceca alla Spagna. Ciò sembra dunque indicare che l'uccisione tramite incaprettamento fosse collegata a un rituale su scala più ampia, probabilmente legato a medesime pratiche agricole.

2 maggio 2024 Massimo Manzo
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us