Storia

Ritrovato il relitto della nave che cercò di salvare il Titanic

Scoperto nel Mare d'Irlanda il relitto della nave mercantile che nel 1912 inviò un messaggio radio al Titanic per avvisare, inutilmente, della presenza di iceberg.

Un team di ricercatori della Bangor University (Galles, Regno Unito) ha ritrovato al largo del Mare d'Irlanda il relitto della SS Mesaba, la nave mercantile che tentò (invano) di avvisare il Titanic della presenza di iceberg sulla sua rotta.

Nel 1912, la SS Mesaba stava attraversando l'Oceano Atlantico quando inviò un messaggio radio al capitano del Titanic Edward Smith, allertandolo della presenza di diversi iceberg nei pressi della costa di Terranova. Se il messaggio fosse stato ascoltato, il destino dell'Inaffondabile e di 1.500 dei suoi passeggeri sarebbe potuto essere diverso.

relitto titanic
Il relitto del Titanic riposa al largo delle coste di Terranova, in Canada. Dal 1985, l’anno della scoperta, sono collassate diverse parti della nave – il tronchetto, il ponte di poppa, la coffa e la palestra. Nell'immagine (del 2004) la prua sulla quale Rose "volò" con Jack nel celebre film Titanic (1997) vincitore di 11 Oscar. © NOAA/Institute for Exploration/University of Rhode Island (NOAA/IFE/URI)

Dopo la tragedia del Titanic, il lavoro della nave mercantile continuò fino al 1918, quando venne affondata da un sottomarino tedesco. Da allora è rimasta nel fondo del mare, dimenticata per oltre un secolo.

Tecnologia all'avanguardia. Oggi, con l'aiuto delle nuove tecnologie, il relitto dell'SS Mesaba è stato ritrovato al largo del Mare d'Irlanda, sul fondale del quale giacciono 273 navi in meno di 20.000 km2. Il merito è di un ecoscandaglio multifascio all'avanguardia, un moderno sonar in grado di mappare il fondale marino in modo preciso e veloce. «Siamo riusciti a sviluppare un metodo relativamente economico per esaminare i relitti», spiega Innes McCartney, che ha partecipato alla ricerca. «Prima dovevamo immergerci più volte per identificare un relitto: ora, invece, ci basta collegare le informazioni che riceviamo dal sonar con quelle storiche, senza dover interagire fisicamente con ogni nave affondata».

11 ottobre 2022 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us