Quanti erano i moschettieri?

I 3+1 più famosi del mondo valevano di certo per cento (almeno), ma in effetti erano di più.

h_19.00045720
Un'illustrazione da "I tre moschettieri" di Dumas.|adoc-photos/Contrasto

I moschettieri della guardia erano una compagnia militare voluta dal re di Francia, Luigi XIII, nel 1622, come suo esercito personale. Si chiamavano così perché erano armati di moschetto. All’epoca del suo regno, quando furono ambientati i romanzi che li resero famosi, ve ne erano 250.

 

In letteratura. Le gesta di quattro di loro diventarono leggendarie grazie ai romanzi di appendice di Alexandre Dumas (padre) a metà dell’800 in Francia. Il primo, intitolato I tre moschettieri, scritto con Auguste Maquet nel 1844, fu pubblicato a puntate sul giornale Le Siècle ed è uno dei romanzi più famosi e tradotti della letteratura francese. È anche il primo di una trilogia, che comprende Vent’anni dopo (1845) e Il visconte di Bragelonne (1850).

 

 

Nel romanzo, i protagonisti si presentano con alcuni soprannomi (il loro vero nome resterà infatti segreto): Athos, Porthos e Aramis. A cui però si aggiungerà poco dopo D’Artagnan, il “campagnolo”. Le avventure dei tre moschettieri furono ispirate a Dumas dalle Memorie del moschettiere Charles de Batz de Castelmore d’Artagnan, personaggio realmente esistito.

 

 

 

12 Maggio 2015