Speciale
Domande e Risposte
Storia

Quando è nato (per davvero) il bikini?

In realtà il bikini è comparso per la prima volta durante il periodo imperiale romano (I-II secolo d.C.). E non serviva per nuotare, perché si nuotava nudi.

Il bikini - o almeno il costume due pezzi -, è in realtà comparso per la prima volta durante il periodo imperiale romano (I-II secolo d.C.): non serviva in origine per nuotare, perché all'epoca si nuotava nudi. Né serviva per prendere il sole in spiaggia, pratica diventata abituale parecchi secoli dopo. A quanto pare, quello che per noi diventò negli anni Cinquanta il famoso bikini, era utilizzato soprattutto per l'atletica, la danza, il gioco della palla e sempre nelle scuole di ginnastica.

romane In bikini nei mosaici. Infatti, nella Villa romana del Casale, i cui resti sono situati a circa quattro chilometri da Piazza Armerina, in Sicilia, nella famosa Stanza delle dieci ragazze, vi è un mosaico che risale al III sec. d.C. e che raffigura giovani donne che, in un costun due pezzi, fanno diverse attività sportive.

Quando allora arrivò il vero bikini che usiamo oggi per andare al mare? Molto più tardi, nel 1946, quando due stilisti francesi, Louis Reard e Jacob Heim, reinventarono il costume da bagno femminile a due pezzi succinti, cui da principio venne dato il nome di un atollo del Pacifico. 


Il vero bikini di oggi. Quell'anno gli Stati Uniti fecero esplodere sull'atollo di Bikini (isole Marshall), alcuni ordigni nucleari. Poiché, sebbene su piani diversi, questo evento fece tanto scalpore quanto l'introduzione del nuovo costume, gli stilisti gli diedero il nome dell'atollo.

26 luglio 2022 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us