Quando è nata e come si realizza una matita?

La matita nacque con la scoperta delle miniere di grafite, avvenuta nel 1565 nel Cumberland, in Gran Bretagna. La mina è fatta con una miscela di grafite e argilla, alla quale sono aggiunti...

La matita nacque con la scoperta delle miniere di grafite, avvenuta nel 1565 nel Cumberland, in Gran Bretagna. La mina è fatta con una miscela di grafite e argilla, alla quale sono aggiunti grassi e gomme. L’impasto viene macinato e stirato per renderlo omogeneo. Quindi passa nelle macchine trafilatrici da dove esce in lunghi fili. La mina così ottenuta viene fatta stagionare e poi tagliata e cotta in forno a circa 800 gradi. Composizione dell’impasto e temperatura determinano la durezza della mina. Per il corpo si usa un’assicella di legno scanalata. Questa assicella viene spalmata di colla e nella scanalatura vengono adagiate le mine. Sopra viene posta un’altra assicella di legno scanalata. Quando le due parti sono incollate, il legno viene sagomato per ottenere matite cilindriche oppure esagonali. La fase finale consiste nella verniciatura del legno.

 

28 giugno 2002