Quali sono i personaggi più amati della storia?

Da una ricerca effettuata in 37 Paesi, il più apprezzato di tutti i tempi è Albert Einstein. al secondo posto, unica donna fra i primi 10, Madre Teresa di Calcutta.

personaggi-amaticon_h_13.01500404_abraham_lincoln_o-116_by_gardner_1865-crop-edisoncon_h_5.02166200-cristo-benedicente-raffaello-sanzio-analisiisaac-newtoncon_h_16.14755430con_h_24.3178450madre-teresacon_h_24.2012517Approfondimenti
personaggi-amati

Una ricerca internazionale coordinata dalla Jacobs University Bremen (Germania) e dalla Victoria University di Wellington (Nuova Zelanda) ha cercato di stabilire quali sono i personaggi storici più amati. A quasi 7.000 studenti universitari di 37 Paesi è stato chiesto di giudicare 40 figure storiche che, da una precedente indagine, erano risultate le più conosciute. Dovevano valutarle su una scala da 1 a 7 in base a quanto le ritenessero positive o negative (1 = estremamente negativo; 4 = neutrale; 7 = estremamente positivo).
I punteggi più bassi sono andati ad Adolf Hitler (voto medio: 1,76), Osama bin Laden (2,17) e Saddam Hussein (2,41). Sui personaggi che, nel complesso, sono stati giudicati più negativamente, vi è però una scarsa uniformità di vedute tra i vari Paesi. Per esempio, i pareri su Osama bin Laden e su Saddam Hussein sono discordanti. I più amati, invece, mettono d’accordo tutti. Ecco quindi chi sono i primi 10 che hanno fatto la Storia. Nel bene.

con_h_13.01500404

10 - Buddha. Gli insegnamenti del fondatore del buddismo (nato intorno al 560 a.C. e morto nel 480 a.C.) esprimono valori universali come la convivenza pacifica e il rispetto degli altri (voto medio 5,06). I principi fondamentali sono equanimità, compassione per la sofferenza altrui e amore per il prossimo.

_abraham_lincoln_o-116_by_gardner_1865-crop

9 - Abramo Lincoln. Lincoln (1809-1865) è stato votato per il suo fondamentale contributo all’abolizione della schiavitù negli Stati Uniti (voto medio 5,18). Il 16° presidente Usa fu assassinato da un sostenitore dello schiavismo, legato alla Confederazione degli Stati del Sud, dopo la fine della Guerra di secessione.

-edison

8 - Thomas Edison. È considerato il padre di invenzioni che hanno rivoluzionato la qualità della nostra vita (voto medio 5,39). Prima fra tutte, quella della lampadina a incandescenza... che in realtà fu inventata dal tedesco Goebel: Thomas Edison (1847-1931) però la rese commercializzabile. Mise in pratica teorie anche di altri inventori, tra cui per esempio il fonografo, per registrare e riprodurre suoni.
Noi di Focus gli preferiamo Nikolas Tesla.

con_h_5.02166200

7 - NElson Mandela. Nelson Mandela (1918-2013) è il simbolo della lotta contro l’apartheid in Sudafrica, che gli valse una prigionia di 27 anni (voto medio 5,48). “Nelson Mandela Libero” fu lo slogan delle campagne anti-apartheid in tutto il mondo, fino a quando, nel 1990, venne liberato. Nel 1993 ottenne il Nobel per la Pace e nel 1994, alle prime elezioni multirazziali, divenne presidente del Sudafrica.
Leggi anche 10 cose da sapere su Nelson Mandela .

-cristo-benedicente-raffaello-sanzio-analisi

6 - Gesù di Nazaret. Anche i non cristiani ritengono che la sua figura abbia avuto un impatto positivo sulla storia e che, comunque, rappresenti un indiscusso esempio di virtù (voto medio 5,55). Infatti, ha incarnato valori universalmente riconosciuti come amore, carità, fratellanza, uguaglianza, perdono e umiltà.

isaac-newton

5 - ISAAC Newton. Dopo Einstein, Isaac Newton (1642-1727) è lo scienziato più amato della storia (voto medio 5,74). Noto soprattutto per i suoi studi sulla gravità: capì che la forza che tiene i pianeti in orbita attorno al Sole, e la Luna attorno alla Terra, è la stessa che attrae gli oggetti verso la superficie terrestre. Famoso l’aneddoto per cui ebbe questa intuizione dopo che una mela, staccatasi da un ramo, gli era caduta sulla testa.

con_h_16.14755430

4 - Martin Luther King. Apprezzato per il suo impegno a favore del riconoscimento dei diritti degli afroamericani e in quanto leader della lotta contro ogni discriminazione razziale (voto medio 5,84). “I have a dream” (“Ho un sogno”), la frase che Martin Luther King (1929- 1968) ripeté più volte nel suo discorso del 28 agosto del 1963 davanti al Lincoln Memorial di Washington è una delle citazioni più famose del 20° secolo. Esprime la speranza che tutti gli uomini vengano considerati uguali.

con_h_24.3178450

3 - Mahatma Gandhi. Amato in quanto simbolo della difesa dei diritti civili e della lotta per l’uguaglianza sociale (voto medio 5,90). È il padre della disobbedienza civile: una forma di resistenza di massa non violenta, attraverso cui ha portato l’India all’indipendenza dall’oppressione del governo britannico. Il 2 ottobre, data della sua nascita (1869-1948), è stato dichiarato “Giornata internazionale della nonviolenza” dall’Onu. In questa foto è ritratto a 30 anni.

madre-teresa

2 - Madre Teresa. Madre Teresa di Calcutta (1910-1997), la fondatrice delle Missionarie della carità, ha avuto un voto medio di 6,07: è nota e amata per la sua opera di assistenza a favore dei “più poveri dei poveri”, dei sofferenti e degli esclusi. Nel 1979 ha avuto il Nobel per la Pace; nel 2003 è stata proclamata beata.

con_h_24.2012517

1 - Albert Einstein. Con un voto medio di 6,11, Albert Einstein (1879-1955) è il personaggio più amato in assoluto. È universalmente riconosciuto come il più grande scienziato di tutti i tempi e come un “eroe” moderno per aver rivoluzionato l’interpretazione del mondo fisico con la teoria della relatività. È conosciuto in tutto il pianeta.
In questa foto, Einstein riceve la visita di Marie Curie.
Leggi anche la storia di Albert Einstein

Una ricerca internazionale coordinata dalla Jacobs University Bremen (Germania) e dalla Victoria University di Wellington (Nuova Zelanda) ha cercato di stabilire quali sono i personaggi storici più amati. A quasi 7.000 studenti universitari di 37 Paesi è stato chiesto di giudicare 40 figure storiche che, da una precedente indagine, erano risultate le più conosciute. Dovevano valutarle su una scala da 1 a 7 in base a quanto le ritenessero positive o negative (1 = estremamente negativo; 4 = neutrale; 7 = estremamente positivo).
I punteggi più bassi sono andati ad Adolf Hitler (voto medio: 1,76), Osama bin Laden (2,17) e Saddam Hussein (2,41). Sui personaggi che, nel complesso, sono stati giudicati più negativamente, vi è però una scarsa uniformità di vedute tra i vari Paesi. Per esempio, i pareri su Osama bin Laden e su Saddam Hussein sono discordanti. I più amati, invece, mettono d’accordo tutti. Ecco quindi chi sono i primi 10 che hanno fatto la Storia. Nel bene.