Storia

Quali sono state le tappe dei diritti delle donne in Italia?

Diritto di voto, accesso all'istruzione e al lavoro, parità di genere e libertà sessuale: le principali conquiste delle donne italiane dal 1874 a oggi.

Diritto di voto, accesso all'istruzione, libertà dall'ingerenza maschile: la strada verso la parità dei diritti è stata, ed è ancora, molto lunga per le donne in Italia. Ecco le principali conquiste - come quella della pillola anticoncezionale - che ricordiamo in occasione dell'8 marzo, la Giornata internazionale della donna

1874 Le donne sono ammesse a licei, ginnasi e università.

1882 Viene consentito alle donne di lavorare negli uffici pubblici, telegrafici e postali e di aprire le prime attività commerciali.

1919 La legge abroga l'autorizzazione maritale, che impediva alle mogli di disporre dei propri guadagni e dei propri beni personali e di iniziare un'attività commerciale senza il consenso del consorte.

1945 In ritardo rispetto ad altri Paesi, con il decreto legislativo del 1° febbraio le maggiorenni italiane conquistano il diritto al voto.

1946 Il decreto n. 74 del 10 marzo prevede anche per le donne la possibilità di essere elette.

Donne: quando lo stupro non era reato?
  • In epoca romana, la violenza sessuale non era reato se compiuta dai vincitori sulle donne dei vinti o se seguita da un matrimonio. E ai tempi dell'imperatore cristiano Costantino I, la legge prevedeva che, se la donna fosse stata rapita e stuprata, venisse comunque punita come complice "perché avrebbe potuto salvare se stessa gridando aiuto".

  • Tra il Cinquecento e il Seicento, la vittima di stupro era considerata colpevole se rimaneva incinta: quello, infatti, secondo gli uomini era il segno che aveva provato piacere.

  • In Italia, dove fino al 1950 le minorenni violentate finivano in riformatorio, solo alla fine degli anni Novanta la violenza sessuale è stata finalmente riconosciuta nel Codice penale come delitto "contro la persona" e non "contro la morale".

1948 La Costituzione sancisce la parità giuridica, stabilendo l'uguaglianza dei cittadini senza distinzione di sesso, la parità dei coniugi rispetto ai figli e tra uomo e donna sul lavoro.

1956 La legge n. 741 stabilisce la parità di remunerazione tra gli uomini e le donne.

1963 Con la legge n. 66, le donne vengono ammesse a tutti i pubblici uffici e nella magistratura (ma non in Polizia, Guardia di Finanza e Forze armate).

1970 La legge n. 898 sul divorzio, confermata dal referendum del 12 maggio 1974, consente alle donne di lasciare il coniuge.

1975 La riforma del diritto di famiglia riconosce alla donna una condizione di piena parità con l'uomo all'interno della famiglia e davanti alla legge.

1978 La legge n. 194, confermata dal referendum del 5 agosto 1981, cancella il reato di aborto e legalizza, regolamentandola, l'interruzione volontaria di gravidanza.

1981 La legge n. 442 del 5 agosto cancella quanto previsto nel 1930 dal "Codice Rocco" sul matrimonio riparatore e sul delitto d'onore, cioè l'estinzione della pena per la violenza sessuale seguita da nozze e la pena ridotta per chi, "in stato d'ira", uccideva moglie, figlia o sorella per "illegittima relazione carnale".

2013 Sulla scia della legge sullo stalking (2009), viene varata la legge n. 119 contro il femminicidio e la violenza sulle donne.

8 marzo 2024 Maria Leonarda Leone
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us