Storia

Quali caratteristiche aveva la “grande Berta”?

Questo nome comunemente si riferisce al cannone di prestazioni eccezionali costruito dai tedeschi sul finire della prima guerra mondiale e che in realtà si chiamava “cannone di Guglielmo”...

Questo nome comunemente si riferisce al cannone di prestazioni eccezionali costruito dai tedeschi sul finire della prima guerra mondiale e che in realtà si chiamava “cannone di Guglielmo” (l’imperatore tedesco). Fu progettato dalle acciaierie Krupp per colpire obiettivi francesi e inglesi da un centinaio di chilometri di distanza. Dopo molti studi e prove, fu costruita una canna con il calibro di 210 millimetri e la lunghezza di 28 metri. La camera di scoppio conteneva 300 chili di esplosivo da lancio, ma la carica ideale fu calcolata in circa 200 chili. La granata era lunga mezzo metro e pesava 106 chili, sette dei quali di tritolo.
Precisione a distanza. Due cannoni entrarono in funzione il mattino del 23 marzo 1918, tirando da Crépy-en-Laonneis (occupata dai tedeschi) verso Parigi (121 chilometri) e il primo colpo cadde in Place de la République. Nei giorni successivi furono sparati 351 colpi, ma per il logoramento le canne dovevano essere sostituite ogni 60-70 colpi.
Le granate avevano una velocità iniziale di 1600 metri al secondo, nella parabola raggiungevano un’altezza di 29 chilometri e impiegavano alcuni minuti per arrivare sull’obiettivo. Gli ultimi colpi furono sparati il 9 agosto 1918, poco prima della sconfitta tedesca.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us