Storia

Qual era la sensibilità delle prime pellicole fotografiche?

Qualche anno dopo la presentazione ufficiale del dagherrotipo (il primo tipo di fotografia, che usava fogli di rame argentato), nel 1847 furono inventate le prime lastre fotografiche...

Qualche anno dopo la presentazione ufficiale del dagherrotipo (il primo tipo di fotografia, che usava fogli di rame argentato), nel 1847 furono inventate le prime lastre fotografiche all’albumina. Mentre il dagherrotipo era un esemplare unico, queste erano negativi riproducibili, come le pellicole moderne. Le albumine, se paragonate con le pellicole attuali, avevano però bassissima sensibilità: per fotografare un soggetto ben illuminato, era necessaria un’esposizione di tre ore. Dopo la metà del 1800 comparvero altre emulsioni, tra le quali le lastre al collodio: permettevano di ridurre l’esposizione a soli dieci secondi. Sulla scala delle sensibilità delle pellicole oggi in uso, si tratterebbe di 1,5 Asa. Una foto con una delle pellicole oggi più comuni (100 Asa), in una giornata di sole (con diaframma 16) richiede un’esposizione di 1/125 di secondo. Con una pellicola al collodio servirebbe invece 1/2 secondo.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us