Storia

Qual è stato il primo inno nazionale del mondo?

Il più antico inno nazionale del mondo, ancora in uso, è “God Save the Queen/King”. Fu scritto tra il 1736 e il 1740 dal compositore inglese Henry Carey, sebbene un'aria molto simile sia già...

Il più antico inno nazionale del mondo, ancora in uso, è “God Save the Queen/King”. Fu scritto tra il 1736 e il 1740 dal compositore inglese Henry Carey, sebbene un'aria molto simile sia già presente in un manoscritto del 1619. Per molti anni l'inno fu utilizzato per manifestare lealtà ai regnanti e venne adottato, oltre che in Inghilterra, in Prussia, Danimarca, Svezia e Russia. Sebbene utilizzato in Gran Bretagna come inno nazionale, non è mai stato proclamato tale né dal Parlamento inglese, né per decreto Reale.
E gli altri? “La Marcha Real” spagnola fu composta nel 1761, inizialmente scritta come marcia militare dei granatieri. La famosissima “La Marseillase” francese risale invece al 1792, e venne dichiarata canto nazionale il 14 luglio del 1795. Divenne inno nazionale soltanto nel 1879 durante la Terza Repubblica.
Anche la musica dell'inno americano è stata scritta alla fine del 18° secolo, ma solo nel 1814 il poeta Francis Scott Keyne ne scrisse il testo.
Una curiosità: la musica dell'inno tedesco fu composta da un austriaco, Franz Joseph Haydn nel 1797; il testo è del 1841 e nel 1922 fu adottato come inno nazionale.

14 ottobre 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us