Storia

Qual è la patria del calcio?

Si sa che nel 200 a. C. in Cina si praticava un gioco chiamato “tsu-chu” che significa “colpire col piede (tsu) una sfera di pelle (chu)” riempita in qualche modo. Anticamente anche i giapponesi...

Si sa che nel 200 a. C. in Cina si praticava un gioco chiamato “tsu-chu” che significa “colpire col piede (tsu) una sfera di pelle (chu)” riempita in qualche modo. Anticamente anche i giapponesi praticavano il “kemari”, in cui otto uomini contro altri otto colpivano a calci una palla per spedirla in un’area segnata da alberi. Sembra che nel 50 a. C. si sia addirittura tenuto un incontro ufficiale di “tsu-chu”, o di “kemari”, tra Cina e Giappone.
Anche i greci antichi avevano elaborato un gioco con la palla chiamato “episkyros”, che i romani adattarono chiamandolo “harpastrum” (dal greco arpazo strappare): una via di mezzo tra calcio e rugby, praticato con una palla di stracci.

Italia-Inghilterra: 0-1.
Storica, nel 276 d. C., la partita di harpastrum tra legionari romani e britannici, che vinsero. Comunque, pare che la Britannia ospitasse già da tempo giochi simili: con il nome di “hurling”, verbo di origine scandinava che significa colpire, si intendeva un gioco che consisteva nel portare avanti a calci una palla di stracci nonostante l’opposizione degli avversari. Una variante fu la “soule”, nata agli inizi di questo millennio in Francia e poi diffusa in Gran Bretagna: far passare una palla di cuoio in un traguardo delimitato da due pali o da un cerchio.
Nel Rinascimento incontriamo il calcio fiorentino, praticato con ventisette giocatori per parte. In Inghilterra, nel 1863, nacque la prima federazione vera e propria, che raggruppava 11 club della capitale. L’8 dicembre dello stesso anno nuove regole sancirono la scissione tra rugby e calcio: non si poteva tenere la palla in mano ed erano vietati gli sgambetti, le cariche violente e l’uso delle mani.

28 giugno 2002
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us