Storia

Quando ci fu il primo condono edilizio?

Già nella Grecia antica chi costruiva abusivamente poteva farsi perdonare. Pagando.

Uno dei primi casi risale alla fine del VI secolo a. C.: il tiranno ateniese Ippia requisì i piani superiori delle abitazioni costruite abusivamente sulla pubblica via, dando però l’opportunità ai proprietari di riscattarli con un congruo versamento di denaro.

Anche nel diritto romano, forse già in epoca repubblicana, esisteva uno strumento per la tutela dei luoghi pubblici (interdictum ne quid in loco publico fiat, divieto di costruzione nei luoghi pubblici), grazie al quale un cittadino poteva chiedere alle autorità di impedire che venisse eretta una costruzione abusiva.

Magistrati. Se l’edificio fosse stato tuttavia portato a termine, il privato avrebbe potuto comunque denunciare il fatto al magistrato, che avrebbe dovuto valutarne il grado di dannosità (per la vista, l’accesso ecc.) ed eventualmente ordinarne la demolizione. Se invece la costruzione non pregiudicava l’uso pubblico dell’area, si imponeva al proprietario il pagamento di un’imposta.

Secondo il giurista Ulpiano (III sec. d. C.), questa procedura serviva ad accrescere le finanze della città.

5 gennaio 2016
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

La vita, privata e politica, di Winston Churchill, il grande statista inglese che ha salvato il mondo dalla follia di Hitler. Il segreto della sua forza, le – non poche – debolezze, l'infanzia e i talenti dell'inquilino più famoso di Downing Street. E ancora: come nel 1021 il vichingo Leif Eriksson “scoprì” l'America; nella Vienna di Klimt; tutti gli inquilini del Quirinale; Tangentopoli e la fine della Prima Repubblica.

ABBONATI A 29,90€

Il lockdown e la rivoluzione digitale stanno cambiando il nostro modo di curarci. Ecco come gestire al meglio televisite e bit-terapie. Inoltre, gli impianti nucleari di nuova generazione; la prima missione del programma Artemis che ci riporterà sulla Luna; i vaccini e le infinite varianti del Coronavirus

ABBONATI A 31,90€
Follow us