Storia

Perché nel XIX secolo i ceti alti europei parlavano francese?

Lingua della cultura e della diplomazia fino a tutto l’800, il francese si affermò a livello internazionale a partire dal secolo dei Lumi. Le idee politiche e sociali dei filosofi francesi ebbero infatti grande influenza in Europa (e anche in America). Ovunque il francese si diffuse come lingua delle classi colte.

Nel 1700 la Francia era la più potente nazione d’Europa. Vantava il miglior sistema stradale del continente e un gusto e uno stile che dettavano legge nelle corti. In Russia, già Pietro il Grande e poi Caterina II gareggiavano per avere artisti, letterati e precettori francesi che formassero le loro classi dirigenti.

La rivoluzione del 1789 e l’epopea napoleonica, prima della svolta autoritaria, potenziarono il ruolo di nazione guida della Francia e confermarono il francese come lingua internazionale e prestigiosa.
[Quali lingue antiche si parlano ancora? - In che lingua parla twitter?]

Erre moscia
Secondo Mikael Parkvall, studioso di linguistica all’Università di Stoccolma, alla lingua francese andrebbe anche attribuita la diffusione della “erre moscia” in Europa. La erre francese, tecnicamente definita “dorsale”, fino al 1600 era una prerogativa dei nobili parigini. Nei secoli successivi, con la diffusione del francese, le élite di tutta Europa imitarono quella particolare pronuncia favorendo l’espansione della erre dorsale.
[Si può correggere la "r" moscia?]

25 marzo 2013
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us