Storia

I segreti della peste di Giustiniano

L'epidemia uccise milioni di persone in epoca bizantina. Ora il DNA estratto dalle ossa di una vittima aiuterà a comprenderne la diffusione (e la temporanea scomparsa).

Secoli prima dell'avvento della Peste Nera, il batterio della peste bubbonica fu responsabile di un'altra, violenta ondata di epidemie: la cosiddetta peste di Giustiniano, che tra VI e VIII secolo uccise circa 50 milioni di persone tra Europa e Mediterraneo (diffondendosi a macchia d'olio nei territori dell'Impero bizantino).

Vendetta postuma. Oggi il profilo dell'infezione killer è più chiaro, grazie al DNA estratto da una delle sue vittime, deceduta nel 570 d.C. Lo scheletro dell'uomo era stato trovato 50 anni fa ad Altenerding, nel sud della Germania. Il genoma estratto da uno dei suoi denti ha ora confermato che il giovane fu ucciso dal batterio Yersinia pestis, come la donna sepolta al suo fianco.

Gli scheletri dell'uomo e della donna di Altenerding, uccisi dalla peste bubbonica. © State Collection of Anthropology and Palaeoanatomy Munich

Il materiale estratto ha permesso di sequenziare con precisione il genoma di questo ceppo di peste, identificando i geni chiave responsabili della sua virulenza (la pandemia si diffuse dall'Egitto alla Germania settentrionale). Questi dati aiuteranno forse a capire perché il batterio sia apparentemente scomparso da Europa e Medio Oriente alla fine dell'VIII secolo, per poi ripresentarsi con la peste nera, nel 1300.

31 agosto 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us