Storia

L’aspetto del faraone Amenhotep I, vissuto 3.500 anni fa

Naso piccolo, volto tondo, capelli ricci: senza rimuovere le bende che proteggono lo scheletro, la moderna radiografia in 3D ha rivelato com'era il faraone.

Non era molto alto, aveva il naso piccolo, il volto tondo e i capelli ricci: dopo 3500 anni è stato possibile ricostruire l'aspetto del faraone egizio Amenhotep I (1525-1504 a.C.), grazie alla covergenza dei saperi di moderne tecnologie e antiche tecniche di mummificazione. I ricercatori dell'Università del Cairo sono riusciti a togliere le bende ad Amenhotep I, ma solo virtualmente: per evitare di danneggiare in modo irreversibile la mummia, gli studiosi hanno effettuato una tomografia computerizzata (la TAC) in 3D, che ha permesso di vedere nei dettagli cosa nascondessero le bende. I risultati dello studio sono pubblicati su Frontiers in Medicine.

Amenhotep I: la TAC in 3D mostra il teschio del faraone.
Amenhotep I: la TAC in 3D mostra il teschio del faraone. © Saleem & Hawass | University of Cairo

Identikit di un faraone. «Amenhotep I aveva circa 35 anni quando morì», spiega la radiologa e coordinatrice dello studio, Sahar Saleem, in un'intervista al Guardian. «Era alto circa 169 cm, circonciso, e aveva una dentatura straordinariamente buona per l'epoca». La TAC ha rilevato anche che il cervello del faraone è ancora intatto, a differenza di quello di altri sovrani egizi, come Ramses II o Tutankhamon. Nessun indizio invece sulle cause della morte: «Non abbiamo individuato ferite o segni di malattie che potessero giustificare la morte, a parte numerose mutilazioni successive al decesso», afferma Saleem.

Nascosto. Queste mutilazioni sarebbero frutto del passaggio di tombaroli in cerca di tesori: nel XI sec a.C., dopo avere riparato ai danni dei saccheggiatori, i sacerdoti della XXI dinastia nascosero la mummia in un sito di Luxor dove erano soliti portare nobili e sovrani defunti per proteggerli dai tombaroli. Il corpo di Amenhotep I venne scoperto nel 1881, ma la tomba originale non è mai stata ritrovata.

6 gennaio 2022 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us