Storia

In Egitto scoperta una mummia con la lingua d'oro

Scoperte diverse mummie risalenti a circa 2.000 anni fa, una di esse ha una lingua d'oro in bocca. Quale sia il motivo è ancora un mistero.

Un gruppo di archeologi guidato da Kathleen Martinez della Repubblica Domenicana che stava lavorando in un antico sito egizio chiamato Taposiris Magna (circa 45 chilometri ad ovest di Alessandria d'Egitto), ha portato alla luce una mummia di 2.000 anni fa, che mostra una caratteristica davvero particolare: ha una lingua d'oro.

Perché? Non si sa. Secondo gli archeologi è possibile che gli imbalsamatori avessero inserito questo elemento affinché il defunto potesse parlare una volta giunto nell'aldilà. Per esempio con Osiride, il dio degli inferi. Un'altra ipotesi prevede, ma senza che ci sia ancora alcuna evidenza a proposito, che la persona mummificata possa aver avuto problemi di linguaggio quando era in vita e che la lingua "artificiale" potesse offrirle la possibilità di parlare nel regno dei morti.

Ma perché venne costruita in oro e non in altro materiale? Per ora è un mistero. La mummia si trova in una delle 16 sepolture a Taposiris Magna, che ha templi dedicati a Osiride e a sua sorella e moglie Iside. Nei mesi scorsi gli archeologi avevano trovato un tesoro di monete decorate con il volto di Cleopatra, facendo ipotizzare che i templi fossero in uso durante il regno della regina. 

C'è anche altro. Nel sito, secondo quanto fatto sapere dal Ministro del Turismo e delle Antichità attraverso vari tweet (sotto), sono state trovate anche altre 15 mummie che risalgono a circa 2.000 anni fa e contengono un vero e proprio tesoro tra cui  statue che raffigurano le persone che furono sepolte nel sito e diversi resti di rotoli che gli studiosi stanno attualmente analizzando e decifrando.

Sebbene gli archeologi non siano sicuri di quando le persone in questione siano morte, ipotizzano che siano vissute in un periodo in cui l'Egitto era governato dai Tolomei (dal 304 a. C. al 30 a. C.), Magno o all'inizio del periodo Romano, quando l'Impero conquistò il paese dopo la morte di Cleopatra VII nel 30 a. C.

11 febbraio 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us