Quale religione si sarebbe affermata se non ci fosse stato il cristianesimo?

Se non si fosse affermata la religione cristiana, oggi in Occidente si praticherebbe probabilmente uno dei tanti culti pagani di età romana. E forse saremmo devoti al dio Mitra.

san-patrizio
San Patrizio in un affresco conservato nel Santuario di Colzate (BG).|Serge Ottaviani/WikiMedia

Oggi la religione prevalente in Occidente è il cristianesimo. E la ragione ha una spiegazione storica: questa fu l'unica religione ammessa nell'Impero romano per volere dell'imperatore Teodosio I nel 380. Se non ci fosse stata questa imposizione (o se il cristianesimo non fosse mai nato) con buone probabilità oggi saremmo pagani e adoreremmo il dio Mitra.

Per approfondire il tema delle origini della religione cristiana Gli Eroi della Bibbia, la Storia dietro il Libro Sacro, su Focus Storia 62 (Dicembre 2011) | Focus Storia

Religione dei soldati. Quasi 2mila anni fa, infatti, il mitraismo era il culto più diffuso tra i soldati e i funzionari romani. E fu proprio questa religione di origine ellenistica il principale concorrente del cristianesimo. A fondare il culto si dice sia stato lo stesso Mitra, una divinità di origine persiana che a partire dal III secolo a. C. impose la sua religione in tutto il Mediterraneo. Il suo messaggio aveva, come il cristianesimo, una componente escatologica: annunciava la resurrezione dei morti e la presenza di un Giudizio universale. A differenza del cristianesimo però era un culto misterico di tipo esoterico e non era per nulla inclusivo.

 

Nonostante la religione facesse professione di universalismo, infatti, non coinvolgeva tutti gli abitanti della repubblica e dell'impero: escludeva le donne e veniva praticato da ristrette, anche se molto influenti, élites composte per lo più dai militari dell'esercito e, in parte, da "burocrati" del regno o amministratori locali.

cristianesimo, roma
Raffigurazione di Mitra oggi conservata al museo francese Louvre-Lens. | Serge Ottaviani/WikiMedia

Iniziazione. Nei luoghi di culto Mitra era spesso raffigurato nell'atto di uccidere un toro (simbolo della vittoria del Bene sul Male), ma i riti sono in gran parte ignoti e non diedero luogo alla diffusione di un corpo di scritture rivelate: le poche informazioni che abbiamo provengono da scrittori cristiani o pagani che non aderirono direttamente al culto.

 

Anche per questo con il diffondersi del cristianesmo, il mitraismo venne rapidamente marginalizzato. E dopo il bando di Teodosio sparì in breve tempo, senza lasciare tracce significative.

 

04 Ottobre 2018 | Giuliana Rotondi