Storia

Il misterioso sovrano che sconfisse il re Mida

Il testo inciso su una stele trovata per caso in Turchia racconta del sovrano a capo di un misterioso regno che sconfisse il mitico re Mida.

Ricordate Re Mida, il re che secondo il mito trasformava in oro tutto ciò che toccava? Una scoperta sorprendente ci fornisce ora qualche dettaglio sulla sua morte avvenuta, sembra, per opera di un altro sovrano, a capo di un regno finora sconosciuto. 

Una scoperta per caso. La storia di questa scoperta archeologica, in gran parte ancora da scrivere, inizia nel 2019, in un antico sito di tumuli nella Turchia centrale chiamato Türkmen-Karahöyük, dove un contadino locale, che stava lavorando ad un canale, scoprì l'esistenza di una grande pietra contrassegnata da una sorta di iscrizione a lui sconosciuta.

In questa vasta pianura, i reperti archeologici abbondano e gli archeologi inizialmente non sono saltati dalla sedia, alla notizia.

Molto antico! Trascorso qualche mese, l'archeologo James Osborne dell'Università di Chicago andò a visitare quella pietra e, dopo aver esaminato la stele capì subito che non si trattava di una banale scoperta. Innanzitutto gli fu chiaro che aveva davanti qualcosa di molto antico: le iscrizioni erano infatti in Luwian, la lingua usata in quella zona durante l'età del bronzo e del ferro. 

Con l'aiuto di specialisti in quella lingua, gli archeologi hanno capito che i geroglifici su quell'antico blocco di pietra raccontavano di una vittoria militare. E non di una vittoria militare qualsiasi, perché gli sconfitti in questione erano i Frigi, popolazione dell'Anatolia risalente a circa 3.000 anni fa, governata da almeno un paio di sovrani chiamati Midas. Ma la datazione della stele e l'analisti del testo suggeriscono che il re Mida di cui si parla in quella iscrizione sia proprio il mitico sovrano dal "tocco d'oro".

Re Mida catturato! A questo punto qualcuno si stareà chiedendo chi siano, allora, i vincitori di cui si parla. I geroglifici raccontano la vittoria di un re chiamato Hartapu, che avrebbe catturato Mida con la forza. Lo scritto, tra l'altro, dice: "Gli dei della tempesta consegnarono il re [nemico] a sua maestà". Non si sa quasi nulla del re Hartapu, né si hanno notizie sul regno da lui governato. 

La stele inoltre suggerisce che proprio in prossimità del gigantesco tumulo di Türkmen-Karahöyük sorgesse la capitale del regno di Hartapu, che  durante il suo periodo di massimo splendore si estendeva per diversi chilometri quadrati. «Non avevamo idea dell'esistenza di questo regno», ha detto Osborne, «e invece in un lampo, abbiamo ricevuto nuove e profonde informazioni sull'età del ferro in Medio Oriente».

 

Solo l'inizio. E siamo solo agli inizi perché questo progetto archeologico è in corso e c'è ancora molto da scavare: «All'interno di quest'area ci sono certamente palazzi, monumenti da portare alla luce», sottolinea Osborne, «e questa stele – una scoperta meravigliosa e incredibilmente fortunata – non è che l'inizio».

9 febbraio 2021 Luigi Bignami
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us