Speciale
Domande e Risposte
Storia

La città misteriosa: Machu Picchu è più antica di quanto si è finora creduto?

Misurazioni al carbonio su mummie Inca proverebbero che Machu Picchu sia di almeno 20 anni più antica di quanto si creda.

La città-simbolo degli Inca, Machu Picchu, potrebbe avere vent'anni più di ciò che si è finora pensato: può sembrare poca cosa, ma per la Storia due decenni possona fare la differenza. Si è sempre creduto che la cosiddetta città perduta, Patrimonio Mondiale dell'Umanità insieme alla città di Cuzco e ad altri siti archeologici della valle sacra del fiume Urubamba, nelle Ande peruviane, fosse stata costruita dagli Inca tra il 1440 e 1450. Ora un nuovo studio dell'Università di Cambridge rivela che probabilmente non è così.

La tradizionale datazione. Gli storici hanno sempre datato Machu Picchu attraverso le cronache dei conquistatori spagnoli - che in alcuni casi ripresero fonti Inca -, in particolare dalla testimonianza di Cabello de Balboa, scritta nel 1586 ma stampata intorno al 1830, secondo cui la città fu fatta realizzare dal re Pachacuti tra il 1440 e il 1450, dopo la conquista della regione: era il suo insediamento reale invernale, dato che il sito godeva di un clima più mite rispetto alla capitale, Cuzco. Queste date furono poi confermate soprattutto da John H. Rowe, antropologo e archeologo appassionato della civiltà inca, nel suo studio Absolute chronology in the Andean area.

Guida di Focus n.1
Per scoprire i misteri e la magia della città di Machu Picchu, e per viaggiare (leggendo) in tutto il mondo, sono in edicola Le Guide di Focus (vol. 1 e vol. 2 - estate 2021). © Focus

Questa datazione, però, non è mai stata confermata da analisi scientifiche come quella al radiocarbonio. I ricercatori dell'Università di Cambridge, invece, hanno utilizzato questa tecnica moderna: il metodo AMS (Accelerator Mass Spectrometry) che valuta il decadimento degli atomi di carbonio sui resti ossei per datare gli elementi analizzati. Sono state studiate le mummie di 26 individui sepolti a Machu Picchu, riscontrando che la loro morte sarebbe databile a prima del 1420. In pratica, il metodo AMS proverebbe che nel 1440 Machu Picchu era già popolata almeno da due decenni, se non di più.

La Storia della civiltà Inca da riscrivere? Questa scoperta farebbe quindi non solo retrodatare la conquista spagnola e l'ascesa al trono del re Pachacuti, ma la cronologia della storia di questa civiltà precolombiana. Infatti, anche altri ricercatori stanno facendo simili scoperte che sosterrebbero la stessa teoria in altre importanti città come Cuzco.

30 agosto 2021 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us