Storia

L’uomo arrivò in Europa via mare

Le popolazioni della Mezzaluna Fertile, che inventarono l’agricoltura, si spinsero verso l’Europa circa 9.000 anni fa. E ci arrivarono per mare, saltando da un’isola all’altra del Mediterraneo. Lo dimostrerebbero i nostri geni.

Una ricerca di un gruppo di studiosi greci, pubblicato sulla rivista scientifica Proceedings of the national academy of sciences, ha scoperto - grazie alla genetica delle attuali popolazioni europee - che la "colonizzazione" dell'Europa nel Neolitico sia avvenuta via mare.

La storia è abbastanza nota: dopo che alcune popolazioni del Neolitico iniziarono a coltivare le piante e addomesticare gli animali, si spostarono verso zone non occupate, in particolare l’Europa, dove abitavano tribù paleolitiche. Per arrivare però a colonizzare l’Europa tutta, le vie possibili sono molte, sia attraverso la terraferma sia per mare.

I ricercatori sono riusciti a capire che la strada è stata quella del mare, attraverso una colonizzazione progressiva delle isole. Lo studio ha seguito la sorte di alcuni geni utilizzando una tecnica, definita analisi delle componenti principali, che semplifica la struttura dei vari genomi per analizzarli; cercando le somiglianze tra le varie popolazioni, si possono anche definire le vie di trasferimento delle stesse nel passato.

Si è scoperto così che le popolazioni dell’Europa meridionale sono simili a quelle delle isole mediterranee e della Cappadocia (al centro della Turchia). In particolare gli agricoltori sono salpati dalle coste dell’Anatolia meridionale (al sud della Turchia) e si sono diretti verso le isole del Dodecanneso, non lontane dalle coste delle coste della Turchia, e quindi verso Creta.

Alla conquista dell’Europa
Dopo Creta, sempre via mare, le popolazioni si sono dirette verso la Grecia continentale, il Peloponneso e la Macedonia. Sempre dall’isola di Creta, l’espansione ha visto arrivare le tribù neolitiche in Sicilia, nel resto dell’Italia e quindi l’Europa tutta.

L’ipotesi è confermata anche dal fatto che i primi siti neolitici sono stati trovati in Grecia e risalgono a 9.000?8.500 anni fa, e che la prima vera “civiltà” europea è stata quella di Creta, che si è sviluppata circa 5.000 anni fa. Le popolazioni più distanti geneticamente a quelle del Vicino Oriente antico sono i sardi e i baschi. Altra conferma che questi due popoli sono arrivati in Europa molto tempo fa.

9 giugno 2014 Marco Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cent'anni fa, la scoperta del secolo: la tomba di Tutankhamon – l'unica ritrovata intatta nella Valle dei Re - svelò i suoi tesori riempendo di meraviglia gli occhi di Howard Carter prima, del mondo intero poi. Alle sepolture più spettacolari di ogni epoca è dedicato il primo piano di Focus Storia. E ancora: la guerra di Rachel Carson, la scienziata-scrittrice pioniera dell'ambientalismo; i ragazzi italiani assoldati nella Legione Straniera e mandati a morire in Indocina; Luigi Ferri, uno dei pochi bambini sopravvissuti ad Auschwitz, dopo lunghi anni di silenzio, si racconta.

ABBONATI A 29,90€

L'amore ha una scadenza? La scienza indaga: l’innamoramento può proseguire per tre anni. Ma la fase successiva (se ci si arriva) può continuare anche tutta la vita. E l'AI può dirci quanto. E ancora, Covid: siamo nel passaggio dalla fase di pandemia a quella endemica; le storie geologiche delle nostre spiagge; i nuovi progetti per proteggere le aree marine; tutti i numeri dei ghiacciai del mondo che stanno fondendo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us