Storia

La tomba di un guerriero dell'Età del Ferro

È venuta alla luce in un sito archeologico inglese insieme a 160 scheletri e a una ricca collezione di armi del tempo. Il giovane trovato accanto a una spada spezzata.

Lo scheletro di un guerriero sepolto accanto a una spada spezzata è stato rinvenuto ai piedi delle colline dello Yorkshire, in Inghilterra. È uno dei tesori archeologici riportati alla luce nella cittadina di Pocklington, in un importante sito funerario che comprende 75 camere sepolcrali e 160 scheletri dell'Età del Ferro (800 a.C. - 43 d.C.).

Trattamento privilegiato. Le spoglie appartengono alla cultura di Arras, un gruppo attivo nella regione durante la media Età del Ferro, noto per inumare in cadaveri in posizione "rannicchiata" all'interno di fossati di forma geometrica disposti su lunghe file. Mentre la maggior parte delle tombe rinvenute è di sagoma squadrata, almeno tre, inclusa quella del guerriero, sono invece circolari e contengono resti di uomini sepolti con le proprie armi, un trattamento riservato ai membri più importanti della società.

Ora sei libero. Il combattente, la cui età è stata stimata tra i 17 e i 23 anni, è stato rinvenuto in una cassa di legno e con una serie di lance infilzate nell'inguine e nella schiena. Per gli archeologi potrebbe essere stato colpito dalle stesse persone che lo seppellirono, durante un rituale finalizzato a "liberare lo spirito" dal corpo morente. Un secondo guerriero è stato trovato adagiato sopra al suo scudo, una postura rara, la prima di questo genere scoperta in Inghilterra. Altri scheletri si trovavano in ceste di vimini, o accompagnati da vasellame, spille e perline di vetro o ambra.

Tombe di famiglia. Tre sepolcri erano comunicanti e forse destinati a persone della stessa famiglia: la prova che il sito fu usato come luogo di sepoltura per un lungo periodo, forse superiore a un centinaio di anni. Le analisi del DNA chiariranno la provenienza delle ossa, forse appartenute a popolazioni di origine francese e tedesca emigrate sull'isola.

21 marzo 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us